Persone
La classifica dell'OMS

I 10 Paesi più alcolizzati al mondo

I 10 Paesi più alcolizzati al mondo
Persone 01 Luglio 2015 ore 12:55

Se è pur vero che, come ci insegna la canzone milanese tanto cara ai vari Svampa, Gaber e Jannacci, «l’acqua sì che fa male, il vino fa cantar», il nostro Paese si colloca soltanto al 37esimo posto nella classifica mondiale degli Stati più “alcolizzati” del pianeta. L’Organizzazione Mondiale della Sanità, agenzia dell’ONU specializzata in temi legati alla salute e operante a Ginevra dal 1948, ha messo a disposizione i dati in merito al consumo di alcol in tutto il mondo, diversificando le categorie tra birra, vino e superalcolici. Il quadro che ne viene fuori vede primeggiare i Paesi dell’Est Europa mentre, come da aspettative, gli ultimi posti spettano ai Paesi musulmani, in quanto le bevande alcoliche sono catalogate come “impure” dalla loro religione.

Una precisazione. I dati si riferiscono al consumo di alcol puro pro capite in un anno e tengono in considerazione i turisti soltanto negli Stati dove il numero annuale è pari a quello dei residenti. Il nostro Paese ha un consumo medio pro capite di 10,68 litri di alcol e, nelle tre speciali categorie indicate, solo il vino si conferma tra i primi posti: l’Italia infatti, dopo Francia e Lussemburgo, è il terzo Stato che dove si beve più vino (6,38 litri a persona).

 

10) Bielorussia

Al decimo posto, vero dominio dei Paesi dell’Europa orientale, è la Bielorussia, con un consumo annuo di 15,13 litri di alcol: poco vino (0,80 litri) e superalcolici nella norma (4,08 litri).

 

9) Slovenia

I nostri “vicini di casa” si issano al nono posto della classifica dei bevitori europei con un consumo annuale di 15,19 litri per persona; la birra è consumata per 4,10 litri, il vino per 5,10 e i superalcolici 1,33 litri.

 

8) Romania

Sono ben nove le grandi aree vinicole rumene, tra le quali spicca anche la regione della Transilvania, ma, nonostante questo, il consumo di vino è basso, ancorato a 2,33 litri per persona. Il totale invece è di 15,30 litri.

 

7) Andorra

La presenza del piccolo Paese pirenaico è direttamente legata al flusso di turisti che in numero sempre crescente ogni anno popolano Andorra La Vella e altre località. Il dato generale di consumo di alcol è di 15,48 litri per persona.

 

6) Estonia

L’Estonia è il Paese nella top ten che consuma più superalcolici con 9,19 litri pro capite (seconda nella classifica generale soltanto alla Corea del Sud, leader con 9,57 litri). Complessivamente il consumo annuale pro capite di alcol è di 15,57 litri.

 

5) Ucraina

È di 15,60 litri pro capite il consumo di alcol in Ucraina: la birra si staglia sui 2,69 litri a persona, 5,21 litri per i superalcolici, mentre il vino è fermo a 0,58 litri.

 

4) Russia

15,76 litri a persona è la cifra con cui la madre patria Russia si presenta, poco dietro le nazioni che fino a 30 anni fa erano sue. È alto il consumo di superalcolici 6,88 litri, mentre quasi nullo quello del vino 0,10.

 

3) Ungheria

Sempre nell'Est Europa, abbiamo l’Ungheria, con 16,27 litri di consumo. Nello 0,34 litri a persona presenti alla voce “altre bevande” spicca il consumo della Pilinka, bevanda alcolica del posto e dal 2002 protetta dall’Unione Europea.

 

2) Repubblica Ceca

I cechi conquistano secondo posto della classifica, seppur molto distanti dai primi della lista, con un consumo annuo di 16,45 litri per persona. Molto forte il consumo di birra, con 8,51 litri a persona, 2,33 per il vino e 3,59 per i superalcolici.

 

1) Moldavia

Con 18,22 litri di alcol consumati l’anno e cifre che triplicano la media internazionale (ancorata a 6,1 litri), la popolazione moldava è la più grande consumatrice mondiale. La birra viene bevuta mediamente per 4,57 litri, il vino 4,67 ed i superalcolici 4,42 litri.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter