Persone
Il lutto

Il sindaco di Torre de' Busi ricorda Maurizio Rota, 41enne morto nella notte in moto

«Era una persona semplice, gentile, disponibile». Il rito funebre verrà celebrato alle 10 del 29 giugno nella chiesa parrocchiale di San Gottardo

Il sindaco di Torre de' Busi ricorda Maurizio Rota, 41enne morto nella notte in moto
Persone 27 Giugno 2022 ore 15:19

di Luca de Cani (per primalecco.it)

È profonda la costernazione di Eleonora Ninkovic, sindaco di Torre de' Busi, per la scomparsa di Maurizio Rota, 41enne residente in paese che nella notte tra domenica 26 e lunedì 27 giugno 2022 è morto in un incidente stradale avvenuto a Garlate, in via Statale.

Come racconta PrimaLecco, Rota, classe 1980, intorno all'una e mezza di notte era in sella alla sua motocicletta quando all'altezza della rotonda con via Filatoio è caduto rovinosamente a terra. Uno schianto terribile, che gli ha provocato ferite che non gli hanno lasciato scampo, tanto che i medici che sono intervenuti sul posto non hanno potuto fare altro che dichiarare il decesso.

«Siamo tutti sconvolti dall'aver appreso una tale tragica notizia - ha detto Ninkovic -. Purtroppo la scia di lutti che sta colpendo il paese continua, non abbiamo mai avuto così tanti decessi in sei mesi, più di quelli che solitamente avvengono in un intero anno».

Rota, residente nella nella frazione di San Gottardo, era membro di una famiglia conosciuta e stimata dall'intera comunità. «Maurizio è sempre stato un ragazzo timido, riservato - prosegue la prima cittadina -. Era una persona semplice, gentile, disponibile, così come lo sono sempre stati i suoi genitori, mamma Letizia, volontaria in parrocchia e nelle feste di paese, papà Carlo e la sorella Francesca».

Una famiglia che si è dedicata al paese: lo zio del 41enne per anni è stato volontario al centro di raccolta. «Il mio pensiero va a tutti loro che hanno perso il loro amato - chiosa il sindaco -. Penso al dolore che stanno provando in questo momento. La morte è sempre una cosa terribile, ti porta via persone care che ami. Se poi si tratta di un figlio immagino che lo strazio si moltiplichi all'infinito. Mi auguro solo che la grande Fede della famiglia, e in particolare della mamma, possa aiutare tutti i cari i Maurizio a sopportare questa perdita e ad andare avanti. Ora possiamo solo pregare per lui e per la sua famiglia».

La comunità dirà addio a Rota dopodomani, mercoledì 29 giugno. Il rito funebre verrà celebrato alle 10 nella chiesa parrocchiale di San Gottardo. La camera ardente di Maurizio Rota, aperta sino alle 8 di mercoledì, è stata allestita all'ospedale Manzoni di Lecco.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter