Politica
Elezione

Alessandro Carrara è il nuovo segretario cittadino della Lega

Nel nuovo programma attenzione alle problematiche di viabilità e commercio, centrale la questione del rilancio locale del partito

Alessandro Carrara è il nuovo segretario cittadino della Lega
Politica Bergamo, 09 Maggio 2022 ore 15:23

Alessandro Carrara è il nuovo segretario della Lega a Bergamo: la notizia era stata resa ufficiale da lui stesso già sabato 7 maggio scorso, quando con un post sui social aveva comunicato l’esito delle votazioni: «Ringrazio tutti i militanti per la fiducia data, prometto che metterò tutto me stesso in questa nuova avventura. Il mio impegno nei prossimi mesi sarà quello guidare la Lega verso l’importante appuntamento delle elezioni Comunali del 2024».

Un obiettivo ambizioso, che potrebbe essere raggiunto proponendo proprio un esponente del Carroccio, almeno secondo l’idea di chi è ai vertici della sezione, come Serena Fassi, ex segretaria che ha passato il testimone a Carrara. 29 anni, consigliere comunale ed ex responsabile del gruppo giovanile cittadino, era il candidato unico ed è stato votato con 67 preferenze su 76 soci militanti. Il progetto è quello di continuare il rapporto privilegiato con i comitati e i quartieri, dai quali il partito a livello locale ha cercato di accogliere le proteste verso l’Amministrazione Gori, oltre che di lavorare a stretto contatto con le commissioni interne, in cui sono presenti elementi a contatto diretto con il territorio.

«Bergamo è pronta per tornare finalmente ad avere un sindaco di centrodestra – ha continuato il nuovo segretario cittadino nella sua dichiarazione -, lavoreremo con tutte le migliori energie della Lega e non solo, per potere offrire una visione alternativa e vincente della nostra amata Bergamo». L’intenzione di trovare alla svelta un candidato sindaco per la città è comprensibile, se si pensa che alle ultime amministrative si trovò solo all’ultimo un nome, quello di Giacomo Stucchi e, nonostante lo sponsor di Matteo Salvini, il risultato non fu quello sperato. Tuttavia, secondo quanto riportato oggi (lunedì 9 maggio) dal Corriere della Sera Bergamo ci sarebbe qualcuno dagli alleati, in particolare da Forza Italia, che starebbe frenando sull’ipotesi di una figura leghista, insistendo sulla priorità di avere un programma elettorale competitivo: «Per parlare di candidato è troppo presto, mi concentrerei sull’offerta da dare ai cittadini per dare una visione alternativa al monocolore di Gori». Affermazioni che non fanno altro che rivelare l’ambizione, tra gli azzurri, di poter mettere invece uno dei loro al posto dell’attuale inquilino di Palazzo Frizzoni.

In ogni caso, la nuova gestione di Carrara si concentrerà su due aspetti per poter assediare efficacemente il Comune nel 2024. Per cominciare la viabilità, sui quali problemi i politici della Lega hanno insistito parecchio in questo periodo all’opposizione in Consiglio comunale, in cui è stato criticato l’atteggiamento della giunta Gori, giudicato «ideologico e di parte, non trattato in base alle esigenze dei cittadini e alla conformazione della città». Nel mirino le corsie preferenziali e le piste ciclabili, che realizzate in questo modo avrebbero peggiorato il traffico, con code e rallentamenti. Poi c’è la questione degli esercizi commerciali, che secondo il segretario cittadino sarebbero stati decimati in questi anni di governo del centrosinistra, sia in centro che in periferia. Un altro nodo importante è la questione delle figure per le liste delle amministrative di giugno in Bergamasca: si fatica a trovarle, segno anche questo di una scollatura tra politica e territori, che dovrà essere in qualche modo risolta.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter