Elezioni comunali 2024

Già amministratori altrove, Simonetta Sorti e Manuel Belotti sono in corsa a Lallio

La prima ci è nata e cresciuta: «Naturale candidarmi». Il secondo da Casazza si è trasferito tre anni fa: «Un paese molto vivo»

Già amministratori altrove, Simonetta Sorti e Manuel Belotti sono in corsa a Lallio
Pubblicato:

di Marta Belotti

Le liste “Insieme con Lallio” guidata da Sara Peruzzini, attuale sindaca, e quella di Massimo Mastromattei, suo vicesindaco e primo cittadino nei due mandati precedenti, “Lallio e poi” hanno tra i propri candidati persone con alle spalle precedenti esperienze in consigli comunali del paese. Ma non solo.

Ciascuna ha anche un elemento, nuovo in entrambi i casi, che arriva da un’esperienza amministrativa in un altro territorio. Si tratta di Simonetta Sorti per “Lallio e poi”, attuale assessore all’Urbanistica, edilizia privata e lavori pubblici a Grassobbio; e per “Insieme con Lallio” Manuel Belotti, consigliere a Casazza con delega alle politiche sovraccomunali.

Simonetta Sorti, pur non abitando più a Lallio, in questo paese è nata nel 1967 ed è cresciuta. «Candidarmi per me è qualcosa di naturale, perché mi sono sempre spesa per il territorio - sottolinea -. Mi spinge il mio spirito di partecipazione e la voglia di mettere a disposizione anche di altri le mie competenze e la mia professionalità».

Percorso opposto invece per Manuel Belotti, che da Casazza si è trasferito tre anni fa a Lallio e che quindi per queste amministrative ha deciso di candidarsi nel suo nuovo paese. «Mi sono spostato per amore e devo dire che mi sono subito sentito accolto nella comunità di Lallio. Ho trovato un paese molto vivo».

Manuel Belotti
Manuel Belotti

Dirigente veterinario dell’Ats Bergamo, Belotti ha 35 anni e negli ultimi cinque da consigliere con delega alle politiche sovracomunali e territoriali nel Comune di Casazza ha svolto anche il ruolo di consigliere membro della commissione viabilità in Comunità montana dei laghi bergamaschi. È stato anche consigliere nel dipartimento di Medicina veterinaria e Scienze animali dell'Università degli Studi di Milano.

«Per me partecipare è fondamentale (...)

Continua a leggere sul PrimaBergamo in edicola fino a giovedì 30 maggio, o in edizione digitale QUI

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali