Politica
la proposta

In centro città mancano posti auto, la Lega: «Si crei un silo davanti al Donizetti»

Il Carroccio aveva contestato la riqualificazione di piazza Matteotti, ipotizzando la creazione di un posteggio sotterraneo a Palazzo Uffici. Un'ipotesi che il Comune aveva bocciato

In centro città mancano posti auto, la Lega: «Si crei un silo davanti al Donizetti»
Politica Bergamo, 09 Giugno 2021 ore 16:29

Per risolvere il problema legato alla mancanza di parcheggi nel centro di Bergamo è necessario creare nuovi silos sotterranei. Ne è convinta la Lega che, dopo aver contestato il progetto di riqualificazione di piazza Matteotti ed essersi vista bocciare l’ipotesi di un nuovo posteggio sotto Palazzo Uffici, ora propone di realizzarne uno davanti al teatro Donizetti.

«Le decisioni in merito vengono bloccate dall’Amministrazione con l’affermazione, a nostro avviso del tutto soggettiva, che i parcheggi già esistono, o sono previsti, oppure bastano e avanzano – sottolineano i consiglieri comunali Luisa Pecce e Alberto Ribolla -. Si parla addirittura dell’ipotesi di un possibile cambio di destinazione d’uso del parcheggio in via Borfuro, ossia si auspica la sua chiusura. Ci si riempie la bocca parlando di parcheggi distanti chilometri dal centro, come l’ex Ote o Porta Sud».

Il Carroccio ritiene anche inaccettabile l’idea espressa in consiglio comunale dalla lista Gori, secondo cui «le automobili sono mezzi di trasporto obsoleti», tanto che la gente starebbe pensando di utilizzare per gli spostamenti soluzioni alternative. Così come falsa sarebbe anche la tesi secondo cui i negozianti appoggino questi piani di sviluppo del centro cittadino.

«All’estero sono un successo i parcheggi sotterranei e centrali in città come Lugano, Zurigo o Strasburgo – aggiungono Ribolla e Pecce - mentre a Bruxelles la pedonalizzazione è stata un fattore determinante per la caduta dei prezzi degli immobili, così come a Parigi i residenti sono penalizzati e arrabbiati a causa di un progetto analogo».

L’idea di un auto-silo sotto largo Gavazzeni

Come detto, a suo tempo l’assessore alla Riqualificazione urbana Francesco Valesini aveva cassato l’idea del Carroccio di costruire un parcheggio sotterraneo a piazza Matteotti. Anche perché si sarebbero dovuti tagliare almeno 45 alberi.

Da qui la proposta alternativa della Lega: «L’assessore obietta che le nostre proposte lasciano il tempo che trovano - osservano i consiglieri leghisti -. Esiste la concreta possibilità di realizzare un parcheggio multipiano sotto largo Gianandrea Gavazzeni, parallelo al Sentierone, di fronte al teatro Donizetti, dove la situazione idrogeologica non presenta criticità ed è possibile pensare a un primo blocco espandibile longitudinalmente, sotto la strada, anche in tempi successivi. Il tutto senza dover intaccare aree verdi o eliminare vegetazione arborea preesistente».

I costi dell’intervento, che sarà presentato in consiglio comunale con un ordine del giorno, potrebbero essere sostenuti grazie a una collaborazione tra pubblico e privato.

«Tale soluzione potrebbe soddisfare sia le necessità collegate alla presenza dei servizi amministrativi - concludono Luisa Pecce e Alberto Ribolla -, sia le richieste delle attività commerciali, peraltro in possibile espansione con la “variante 10” al Pgt. Lo spazio soprastante sarebbe vivibile, senza la presenza di auto in sosta. L’idea non è nuova agli uffici comunali competenti, ora è tempo di prenderla seriamente in esame».