Menu
Cerca
non tutti hanno tavolini all'aperto

Locali senza dehors, la Lega: «Il Comune li aiuti con bonus». E Palazzo Frizzoni rinvia la Tari

Secondo un'analisi fatta da Ascom quasi la metà dei locali di Bergamo non dispone di spazi all'aperto

Locali senza dehors, la Lega: «Il Comune li aiuti con bonus». E Palazzo Frizzoni rinvia la Tari
Politica Bergamo, 24 Aprile 2021 ore 10:52

Da lunedì 26 aprile si potrà nuovamente pranzare, fare un aperitivo o cenare seduti ai tavolini all’aperto di bar e ristoranti. Effetto dell’ingresso della Lombardia in zona gialla, anche se ironicamente le previsioni del meteo danno pioggia proprio per l’inizio della prossima settimana.

Eventi climatici avversi a parte, però, il problema di fondo è un altro: i titolari dei locali che non dispongono di spazi all’aperto cosa faranno? Pare scontato, infatti, che qualsiasi cliente nostalgico, a meno che non sia affezionato a uno specifico locale, ne scelga un altro in cui potersi sedere comodamente.

Per questa ragione i consiglieri comunali della Lega Alberto Ribolla e Alessandro Carrara hanno chiesto che Palazzo Frizzoni agevoli i titolari delle attività che non potranno aprire, concedendo bonus come la riduzione della Tari, misura già proposta dalla Lega con un ordine del giorno al bilancio (a prima firma del consigliere Ribolla).

«Come denunciato più volte da Ascom – osservano Carrara e Ribolla -, quasi la metà dei locali non può avere un dehor. In alcuni casi sono state trovate delle soluzioni, ma in altri no. Per questi esercenti è necessario attivarsi concretamente con misure ad hoc, perché non solo resteranno chiusi, ma subiranno anche la concorrenza di chi può lavorare all’esterno. Il sindaco ha annunciato di voler venire incontro a queste problematiche. Si passi dalle parole ai fatti».

E la proposta del Carroccio pare essere stata colta. La giunta ha infatti deciso di rinviare le scadenze della Tari per quel che riguarda il 2021. In deroga a quanto previsto in via generale dal regolamento, i pagamenti della tassa slittano di alcuni mesi, essendo stati fissati al 16 settembre, 18 ottobre, 16 novembre e 17 gennaio.

Condividi