Dopo la nostra intervista

Ribolla attacca Gori: «Vuole combattere la denatalità importando immigrati»

Il deputato, nonché consigliere comunale di Bergamo, della Lega contesta le dichiarazioni del sindaco rilasciate a PrimaBergamo su giovani e futuro della città e del Paese

Ribolla attacca Gori: «Vuole combattere la denatalità importando immigrati»
Bergamo, 18 Febbraio 2020 ore 11:33

Nell’intervista rilasciata a PrimaBergamo dal sindaco Giorgio Gori e pubblicata integralmente sul numero del nostro settimanale in edicola fino a giovedì 20 febbraio, il primo cittadino ha parlato anche di futuro della città, di giovani e di immigrazione. In particolare ha sottolineato come l’Italia, se vuole davvero frenare la decrescita figlia della denatalità e della crisi economica e produttiva ormai perdurante che sta vivendo, dovrebbe «aprire le porte a un’immigrazione regolata e formata».

Il sindaco Giorgio Gori

Si tratta di una tesi non nuova per Gori, che l’aveva già ampiamente esposta nel suo “manifesto” politico pubblicato su Il Foglio qualche tempo fa. Una posizione che, ovviamente, cozza con quella di altri esponenti politici (non solo di destra). Tant’è che una reazione a queste parole è arrivata.

Il deputato, nonché consigliere comunale di Bergamo, della Lega Alberto Ribolla ha così commentato le dichiarazioni a PrimaBergamo del primo cittadino orobico: «Non è la prima volta che il Sindaco Gori sostiene che i problemi legati alla denatalità cittadina e nazionale andrebbero risolti con l’importazione di nuovi immigrati, addirittura 8 milioni nei prossimi 20 anni! Una posizione assurda e fuori da ogni logica».

«La nostra posizione è opposta – continua Ribolla -: l’obiettivo è dare un futuro alla nostra gente, permettere alle giovani coppie di avere figli e farli crescere in una serenità economica e in un ambiente favorevole. In Regione Lombardia, da diversi anni, la Lega sta mettendo in campo azioni concrete che prevedano agevolazioni per chi si appresta a diventare genitore, come ad esempio la misura degli asili nido gratis. L’amministrazione Gori, invece, ha appena aumentato l’addizionale comunale Irpef del 33%, scoraggiando così i giovani che vogliono prendere casa a Bergamo. Dove sono le politiche per la casa? Dove sono gli incentivi per le giovani coppie? Gori preferisce risolvere il problema importando immigrati invece che concentrarsi per risolvere la denatalità delle coppie italiane. Ancora una volta, si manifesta chiaramente una differente visione del futuro del nostro Paese: la visione del mondo della sinistra, che preferisce gli immigrati agli italiani, è completamente diversa dalla nostra!».

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia