Gas, legno o pellet: quale è la stufa migliore per la propria casa?

Gas, legno o pellet: quale è la stufa migliore per la propria casa?
13 Novembre 2020 ore 11:30

Scegliere la giusta stufa per la propria abitazione non è mai semplice, anche per il gran numero di soluzioni presenti in commercio. Per chi vuole fare la scelta più idonea alle proprie esigenze, ecco una veloce comparazione tra le tre tipologie di stufa più comune.

Le stufe presenti in commercio al giorno d’oggi, in particolare quelle tra le proposte presenti sul sito di Stufe gsdisribution, uniscono efficienza e design di gran pregio. Tutto questo, grazie all’evoluzione tecnologia degli ultimi anni che ha permesso alle stufe di diventate sempre più una scelta ideale per riscaldare una o più stanze.

Il fattore budget è spesso un fattore importante quando si deve fare un acquisto. Ma non è sicuramente l’unica caratteristica che porterà alla decisione finale. Per chi non ha le idee ben chiare in testa, ecco una serie di considerazioni da fare prima della decisione finale.

Efficienza energetica e potenziale di riscaldamento

Le stufe a pellet di legno sono una soluzione ecologica e neutra dal punto di vista del carbonio. Durante la combustione, non danno vita a molecole di carbonio nocive per la salute. I pellet, sono tipicamente realizzati da segatura compressa. Le stufe a pellet di legno generano più calore se le si paragona ad un modello della stessa dimensione ma alimentato a gas.

Le stufe a legna sono una soluzione ideale per chi può rifornirsi di legna a basso prezzo. Inoltre, a differenza di quello che succede con vecchie stufe a legna, i nuovi modelli sono in grado di ottimizzare la resa durante il loro funzionamento. Le più moderne stufe a legna, sono state progettate per ridurre l’inquinamento prodotto dal fumo di legna (all’interno e all’esterno dell’abitazione) per essere più sicure e affidabili.

Le stufe a gas sono un’ottima alternativa per chi è alla ricerca di una stufa a combustione pulita e che riduce al minimo l’inquinamento durante il suo esercizio. L’approvvigionamento del combustibile ha bassi costi, ma per contro parte è bene ricordare che la stufa deve seguire un preciso piano di manutenzione. Fattore importante se la si vuole tenere sempre al massimo della sua efficienza. Tra le tre alternative prese in considerazione, è l’unica che utilizza un combustibile fossile (quindi non rinnovabile) come materiale per creare calore.

In particolare, si deve considerare i prezzo di approvvigionamento del combustile, l’efficienza energetica, il potenziale di riscaldamento e i costi complessivi della manutenzione.

Manutenzione e assistenza

Le stufe a pellet sono il modello che richiede la minor manutenzione. Nella maggior parte dei casi, la manutenzione non richiede l’intervento di personale specializzato. L’ispezione delle ventole e la rimozione di eventuali detriti nella zona del bruciatore può essere fatta anche da soli. Fattore che quindi rende molto economica la sua manutenzione ordinaria. Per evitare problemi più complessi, in ogni caso, è bene far eseguire almeno un controllo annuale ad un professionista.

Le stufe a legna sono la tipologia di stufa che richiede più manutenzione (sia per mantenerla in perfette condizioni sia per procurarsi il combustibile). Oltre alle problematiche nell’approvvigionamento del combustibile, per le stufe a legna è bene far ispezionare la canna fumaria e ogni componente almeno una volta all’anno. Questo, per mantenerla in perfette condizioni di operatività e mantenere la potenza termica al massimo. L’aspetto più importante della manutenzione di una stufa a legna è l’ispezione del combustore catalitico, che di solito viene fatta almeno tre volte a stagione.

Le stufe a gas sono il modello che richiede la minor manutenzione. Il combustibile durante il funzionamento della stufa non crea molti residui e non è necessario rifornirsi di gas per il suo funzionamento. Anche se le esigenze di manutenzione sono minime, è bene fissare un’ispezione annuale da parte di un’azienda specializzata.

Come è stato possibile capire, la grandezza della stanza che necessita di calore e la tipologia di combustibile che si sceglie possono portare a vantaggi e svantaggi. Grazie al consiglio di un tecnico specializzato o del servizio clienti del negozio dove si acquista la stufa, si potrà fare la scelta più appropriata.

Quando si cerca la stufa migliore, è sempre bene interpellare persone specializzate in questo settore. La loro esperienza, vi permetterà di trovare il modello di stufa perfetto per la vostra abitazione e che vi permette di ottenere il miglior rapporto tra combustibile ed efficienza energetica.

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia