Idee & Consigli

Segnaletica stradale flessibile: un aiuto per le amministrazioni comunali

Segnaletica stradale flessibile: un aiuto per le amministrazioni comunali
Idee & Consigli 31 Maggio 2022 ore 07:00

Ti è mai capitato di dover fare manovra con la macchina in un posto particolarmente angusto, magari con il terrore di buttare giù qualche palo segnaletico? Se la risposta è sì, sappi che questo non rappresenta un incubo soltanto per te, ma anche per le amministrazioni comunali, in quanto sostituire un palo danneggiato è un'operazione che comporta ingenti costi

Questo problema, tuttavia, si può risolvere facilmente con l'adozione della segnaletica stradale flessibile, che consiste nell'applicare uno speciale meccanismo alla base di pali e cartelli stradali posti in punti particolarmente critici, con il risultato di renderli, per l'appunto, “flessibili” agli urti

Così facendo, pertanto, il Comune non sarà più costretto a sostituire il palo completo, ma i soli cartelli danneggiati, con conseguente risparmio di soldi pubblici. La cosa importante è ovviamente quella di adottare una segnaletica realizzata in maniera impeccabile, come per esempio la segnaletica stradale flessibile di Urban 360 Gradi

Quest’azienda italiana, leader nel settore dell'arredo urbano, ha infatti il merito di realizzare prodotti di tutto rispetto, costruiti con i migliori materiali e in grado d'integrarsi armoniosamente nel contesto in cui vengono inseriti. A guidarli nel loro lavoro è la consapevolezza dell'importanza della segnaletica stradale in generale, e di quella flessibile in particolare. Vediamo perché.

L'importanza della segnaletica flessibile

Diciamoci la verità: il fatto di guidare un'automobile non ci rende automaticamente dei piloti provetti, né significa che siamo portati per farlo. Per molte persone la situazione è questa. Persone evidentemente negate per la guida ma, per un motivo o per l'altro, costrette comunque a spostarsi con la macchina. 

La loro incapacità si manifesta soprattutto quando devono eseguire delle manovre in posizioni non particolarmente felici, magari in ansia per la presenza di altri automobilisti, che li fissano con insistenza in “paziente” attesa di passare. In altri casi, invece, la perizia alla guida non c'entra assolutamente nulla, in quanto il problema è rappresentato proprio dalle strade in sé: zone particolarmente strette e scomode che rendono il transito veicolare alquanto difficoltoso. 

Situazioni di questo tipo rappresentano dei potenziali rischi per la sicurezza stradale, in quanto l'ansia e lo stress, magari uniti a una guida scarsamente brillante, possono portare a fare incidenti che causano il danneggiamento della segnaletica stradale, con conseguente intervento del Comune per il suo ripristino. I costi comportati da interventi di questo tipo, tuttavia, vanno a incidere negativamente sulle casse pubbliche: non solo con la sostituzione del palo/cartello divelto, ma anche con il pagamento degli operai che dovranno eseguire il lavoro.

Ed è per l'appunto qui che entra in gioco la segnaletica flessibile. Come ti abbiamo accennato nell'introduzione, infatti, il suo punto di forza è proprio quello di ridurre efficacemente i costi di tali interventi in quanto, grazie al meccanismo che applicano a pali e cartelli stradali, li rendono molto più flessibili agli urti e, di conseguenza, pressoché indistruttibili

Ciò significa che, quand'anche un automobilista maldestro ci finisse contro con la propria auto, non vi saranno danni gravi e la situazione sarà risolvibile con la sola sostituzione delle parti eventualmente danneggiate. Come puoi intuire tu stesso, pertanto, la segnaletica flessibile rappresenta un grande vantaggio per tutti i comuni che dovessero decidere di adottarla, soprattutto nei posti tradizionalmente rischiosi, come per esempio:

  • siti “critici” soggetti a un'elevata frequenza di danneggiamenti;
  • parcheggi, incroci e aree di carico – scarico;
  • condomini, aree residenziali e zone scomode per fare manovra.

Va da sé, naturalmente, che per poter svolgere efficacemente il suo lavoro preventivo, la segnaletica stradale flessibile deve possedere delle caratteristiche specifiche, progettate nell'ottica di quello che sarà il suo compito all'interno del contesto urbanistico. 

Quali sono le caratteristiche dei segnali flessibili

I segnali flessibili, per poter svolgere efficacemente il loro lavoro, devono possedere determinati requisiti, che hanno direttamente a che fare con il compito delicato che andranno ad assolvere

Tanto per cominciare il palo dev'essere in grado di mantenere una rigidità ottimale, flettendosi solo in caso di impatto da 18 kNm2. Ciò significa che, in caso d'intervento umano, il palo non deve flettersi, mantenendo inalterata la propria rigidità. A seconda del modello, la cui altezza può variare e corrispondere a 400 cm o a 160 cm, deve poi corrispondere un diverso angolo di flessione, misurando 40° nel primo caso e 90° nel secondo

A tutte queste caratteristiche tecniche si va poi a sommare l'installazione del prodotto, che dev'essere eseguita a regola d'arte, interrandolo o tassellandolo al pavimento. In aggiunta a questo, infine, la segnaletica stradale flessibile dovrebbe presentare anche una certificazione CE EN 12899-1, offrendo al contempo due anni di garanzia

Trovare un'azienda specializzata nella vendita di segnaletica stradale capace di garantire una segnaletica flex con tali caratteristiche non è semplice, in quanto parliamo di prodotti ottimali realizzati dai migliori professionisti del settore. Una delle aziende in grado di rispondere a questo requisito è sicuramente Urban 360 Gradi, i cui segnali flex rispecchiano perfettamente tutti questi parametri. 

Focus sulla Segnaletica Flex: prodotto di Urban 360 Gradi

Il principale punto di forza della segnaletica flex prodotta da Urban 360 è il fatto di rispettare minuziosamente le caratteristiche tecniche precedentemente elencate. Tutti i prodotti che rientrano in questa categoria vengono infatti realizzati con la tecnologia Augustaflex con molle a tazze

La versione base dei pali flessibili prevede segnali alti 3,6 metri, con un grado di flessibilità pari a 40° e in grado di flettersi in ogni direzione. Ma non solo. In alternativa è anche possibile avere una versione di altezza più contenuta, corrispondente a 1,6 metri, con un grado di flessibilità di 90°, anch'esso in ogni direzione. 

Il grado di rigidità garantito da ogni palo è calibrato in maniera tale da non flettersi in caso d'intervento umano. In questo modo la sicurezza è garantita e i vantaggi derivanti da tali specifiche sono piuttosto evidenti. Rinnovare l'arredo urbano cittadino tramite l'installazione di segnaletica flessibile significa infatti:

  • poter contare su una segnaletica onnipresente, anche nel caso di eventuali urti;
  • abbattere i costi di manutenzione della segnaletica stradale, in quanto le Amministrazioni comunali non dovranno più pagare per la sua completa sostituzione ogniqualvolta si verifica lo scontro con un veicolo;
  • una maggiore sicurezza per automobilisti e pedoni;
  • una maggiore attenzione all'estetica e al decoro, in quanto le città non saranno più deturpate dalla vista di segnaletica rovinata e/o divelta. 

A questi indubbi lati positivi garantiti dalla segnaletica flessibile, occorre aggiungere un'ovvia considerazione. Dato il numero massiccio d'incidenti stradali che si verificano sulle nostre strade a cadenza regolare e per i motivi più disparati, forse sarebbe il caso di attivarsi per limitare quelli non necessari: gli incidenti che, come dicevamo prima, sono spesso causati da una scarsa predisposizione alla guida, dall'ansia e dallo stress di fare manovra in posti angusti o, molto più semplicemente, dal fatto di dover transitare in zone a rischio.

Sapendo che è possibile limitare (se non addirittura impedire) questo tipo di sinistri grazie all'installazione della segnaletica flex, perché non farlo? I soldi spesi in quest'operazione altro non sono se non un investimento per il futuro, in quando le Amministrazioni non dovranno più spenderli per sostituire i segnali stradali danneggiati e/o divelti. Un po' come dire: spendi oggi per non farlo domani. 

Una frase proverbiale, quest'ultima, che molte Amministrazioni dovrebbero prendere alla lettera, attivandosi per garantire una maggiore sicurezza a tutti i loro cittadini: non solo quelli che si spostano in macchina, ma anche loro che si muovono a piedi. 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter