Idee & Consigli

Tapparella non funziona: ecco come si deve intervenire

Tapparella non funziona: ecco come si deve intervenire
Idee & Consigli 28 Febbraio 2022 ore 12:30

Può capitare, sia in un ambito di lavoro come in un ufficio che chiaramente entro i propri confini domestici, che un sistema utile come una tapparella possa rompersi. Nel momento in cui non funziona più, ecco che si può provare a ripararla, oppure si può molto più responsabilmente affidarsi a qualcuno che ha maggiori competenze in tal senso.

Se non si ha una buona dimestichezza con questi lavori pratici e manuali, la cosa migliore da fare è quella di affidarsi a un fabbro Firenze, che ha le conoscenze per capire come e dove intervenire. Chi garantisce un servizio di riparazione di carattere professionale, infatti, riesce a risolvere prima di tutto il malfunzionamento in modo semplice e rapido, ma al contempo anche a limitare la spesa da sostenere.

Chi si deve contattare

Come dicevamo in precedenza, un’ottima soluzione è quella di fare affidamento sul vostro fabbro di fiducia, o comunque su una persona che ha le competenze per poter intervenire in maniera efficace su questi sistemi.

Riparare una tapparella non è affatto semplice se non si hanno le competenze e l’esperienza giusta per farlo. Qualora la tapparella si dovesse rompere oppure bloccare, ecco che intervenendo in maniera autonoma il rischio che si corre è senz’altro quello di danneggiare ancora di più la tapparella e aggravare la problematica.

Non solo, dal momento che in alcuni casi provvedere allo svolgimento di tale attività in maniera autonoma potrebbe anche comportare rischi per la propria salute. Infatti, se non si ha la minima idea di come muoversi, è necessario evitare di mettersi nei guai.

Quindi, chiamare un tapparellista oppure un fabbro esperto è, senza ombra di dubbio la cosa migliore da fare, anche se chiaramente la spesa da affrontare potrebbe essere piuttosto alta. Detto questo, è chiaro che una persona specializzata riesce a risolvere il problema in breve tempo. Ad esempio, per sostituire la cinghia di una tapparella oppure un rullo, sa esattamente come intervenire.

Il costo e chi deve pagare se si vive in affitto

Come si può facilmente intuire, la spesa da affrontare cambia in base al problema e al danno che ha colpito la tapparella. Il costo minimo di un simile intervento si può aggirare intorno ai 30-40 euro quando c’è da cambiare semplicemente una cinghia, ma si può spingere anche fino a oltre 150 rullo quando è necessario cambiare tutto il rullo.

Qualora si dovesse trattare di una tapparella che funziona con un motore elettrico, è chiaro che le cose stanno diversamente e un’operazione per la sostituzione di quest’ultimo potrebbe comportare una spesa molto più importante, che va da un minimo di 150 euro fino a un massimo di 250 euro.

Quali sono le principali problematiche

Uno dei motivi chiaramente più diffusi che portano alla necessità di chiamare un fabbro o un altro esperto in questo settore è, senza dubbio, la rottura della cinghia. Quest’ultima è una componente fondamentale all’interno di un simile sistema, dal momento che si occupa dell’abbassamento, così come dell’alzamento della tapparella. Spesso e volentieri, la sostituzione della cinghia si rende necessaria per colpa dell’usura. Con il passare del tempo, infatti, senza un’adeguata manutenzione, il rischio da affrontare potrebbe essere quello di un blocco della cinghia.

Proprio per tale ragione, uno dei suggerimenti migliori da seguire è senz’altro quello di svolgere adeguata attività di manutenzione con cadenza annuale sulla cinghia. Altrimenti, una delle motivazioni che richiedono l’intervento di un operaio specializzato corrisponde al danneggiamento dei leganti del rullo. Nella maggior parte dei casi, la rottura vera e propria coinvolge solamente un rullo, ma qualche volta tutti e due potrebbero finire per rompersi, chiaramente anche per via dell’usura.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter