Scuola
A sorpresa

Classifica delle scuole superiori, a Bergamo la provincia batte la città

I dati sono stati elaborati dal portale Eduscopio della Fondazione Agnelli considerando la preparazione all'università e l'inserimento nel mondo del lavoro

Classifica delle scuole superiori, a Bergamo la provincia batte la città
Scuola 11 Novembre 2021 ore 15:27

Una sorpresa quella della classifica di quest'anno di Eduscopio, il portale online della Fondazione Agnelli che aiuta nella ricerca degli istituti superiori che preparano meglio all'università ed al mondo del lavoro: a quanto pare, in cima al podio ci sono molte scuole della provincia, che superano in molti casi quelle cittadine, anche se alcune di queste si difendono bene.

Quest'anno sono stati considerati i licei e gli istituti tecnici che hanno mandato almeno un terzo dei propri diplomati in un Ateneo e minimo 21 in un triennio. La valutazione si è basata su un indice che considera, i crediti universitari conseguiti nel tempo e la media dei voti degli esami. Per l'ambito lavorativo, invece, sono stati considerati il numero di diplomati occupati e la coerenza tra percorso di studi e occupazione.

Come liceo classico, il miglior punteggio è stato conseguito dal Decio Celeri di Lovere, seguito immediatamente dal Paolo Sarpi di Bergamo, che mantiene la sua reputazione consolidata negli anni. Anche la classifica dei licei scientifici vede al primo posto una scuola della provincia, l'Andrea Fantoni di Clusone, mentre al secondo troviamo il Lussana. Attenzione però, perché per quanto riguarda l'indirizzo di scienze applicate quest'anno supera tutti il Mascheroni, uno dei pochi istituti cittadini a guadagnare la "medaglia d'oro" nel 2021, seguito poi sempre dal Lussana. In cima al podio per quanto riguarda le scienze umane c'è il Romero di Albino, orgoglio montano seguito dal Federici di Trescore Balneario e dal Secco Suardo. Per l'opzione economico sociale davanti a tutti ancora il Fantoni di Clusone, con dietro ancora il Federici di Trescore, mentre per il linguistico si conferma anche qui il Romero e al secondo posto il Betty Ambiveri di Presezzo. Tra i licei artistici, il posto al sole se lo guadagna La Traccia di calcinate, mentre il Manzù si trova al terzo posto.

Per quanto riguarda gli istituti tecnici, nell'indirizzo economico il primato è ancora per il Romero di Albino, seguito dal Maironi da Ponte di Presezzo. Nel tecnologico, invece, primo e secondo posto sono ancora custoditi con convinzione da due realtà cittadine, il Rigoni Stern e il Natta.

Il maggior numero di occupati dopo il diploma, nel contesto degli istituti tecnico economici, ce l'ha ancora il Romero, che in quest'indagine registra un vero e proprio record nei diversi ambiti della ricerca. Tra i tecnologici il Piana di Lovere è quello che riesce a garantire maggiori probabilità di assunzione, mentre per i professionali, nei servizi eccellenza si rivela il Sonzogni di Nembro, in industria e artigianato il Majorana di Seriate.