Gp di Jerez

Bastianini e Baldassari, è sempre sfida sul traguardo. L’Italtrans però può (e deve) migliorare

In Moto 2 il team bergamasco non brilla: il Bestia chiude al nono posto, diciannovesimo invece il giovane Dalla Porta

Bastianini e Baldassari, è sempre sfida sul traguardo. L’Italtrans però può (e deve) migliorare
20 Luglio 2020 ore 09:56

Come in Qatar, così a Jerez: Lorenzo Baldassarri brucia ancora sul traguardo Enea Bastianini. La Moto 2 è tornata in pista in Spagna e il duello tra i piloti azzurri stavolta non è valso il secondo, bensì l’ottavo posto. Per il riminese dell’Italtrans Racing Team una gara sempre in orbita top ten, scattata dall’11a casellina, mentre davanti Luca Marini (Sky Team) – fratello di Valentino Rossi – costruiva il suo capolavoro facendo suonare l’inno di Mameli in Spagna con una condotta perfetta che ha ricordato il VR46 dei giorni migliori. La piazza d’onore è andata al giapponese Testuta Nagashima (Ajo), leader del mondiale che ha preceduto il compagno di squadra, lo spagnolo Jorge Martin, partito in pole. Lorenzo Dalla Porta, l’altro portacolori Italtrans, ha tagliato il traguardo in 19a piazza.

4 foto Sfoglia la gallery

Moto Gp. Spettacolo allo stato puro per la “prima” della classe regina. Doppietta Yamaha, con il francese Fabio Quartararo primo sullo spagnolo Maverick Vinales e con il nostro Andrea Dovizioso (Ducati) terzo. Il campione del mondo Marc Marquez cade mentre era in rimonta, mentre Rossi – sempre nelle retrovie – si ritira. Altri tre italiani nei primi dieci: 5° Morbidelli, 7° Bagnaia, 9° Petrucci.

Moto 3. Vince ancora lo spagnolo Albert Arenas sul nipponico Ogura, ma sono ben tre gli italiani uno dietro l’altro: gradino più basso del podio per Tony Arbolino in sella alla Honda del Team Snipers, che la spunta su Andrea Migno e Celestino Vietti.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia