Moto 2

Capolavoro di Bastianini nel Gp di casa: il team Italtrans vola sempre più in alto

Il pilota riminese vince una gran prova a Misano e si porta a soli cinque punti da Marini, che guida il Mondiale. Bene anche Dalla Porta, ancora a punti

Capolavoro di Bastianini nel Gp di casa: il team Italtrans vola sempre più in alto
Sport 21 Settembre 2020 ore 09:29

La Bestia mette la terza. E mette ulteriore benzina sul fuoco sulla corsa al titolo: ora Luca Marini, arrivato quarto a Misano ma primo nella classifica generale, è solo a + 5. Enea Bastianini vince a Misano una gara da batticuore che era ripartita - su 10 giri - dopo l'interruzione per qualche goccia di pioggia. Dopo il primo start, competizione già vibrante e interrotta un paio di curve dopo una prodezza del riminese dell'Italtrans: doppio sorpasso all'esterno su Bezzecchi e Vierge per il primo posto.

4 foto Sfoglia la gallery

Alla ripartenza il 33 viene bruciato da Luca Marini, al quale restituisce il favore a stretto giro di posta infilando anche Vierge, che aveva temporaneamente approfittato delle sportellate tra i due azzurri. Enea vola via e accumula quel vantaggio che gli consente di resistere al ritorno di Bezzecchi (preceduto di 720 millesimi) e del britannico Sam Lowes. Per l'Italtrans c'è anche la seconda gara consecutiva a punti per Lorenzo Dalla Porta, che chiude 14esimo. La graduatoria, aspettando il Gran Premio di Catalogna tra sette giorni, dice Marini 125 punti, Bastianini 120 e Bezzecchi 105.

Lorenzo Dalla Porta

MOTO GP - Francesco Bagnaia sogna poi scivola, Andrea Dovizioso conserva la testa del Mondiale per un punto nella festa spagnola. La classe regina non resta indietro quanto a ribaltoni e appuntamenti mozzafiato. Cade Rossi, Maverick Vinales rompe il sortilegio approfittando anche del regalo di Bagnaia che finisce nella ghiaia quando era al comando. Dietro di lui i connazionali Joan Mir e Pol Espargaro che danno vita ad un testa a testa entusiasmante con Fabio Quartararo che viene penalizzato di 3" e si accomoda ai piedi del podio. In fila tre italiani a chiudere la top ten: Andrea Dovizioso, Franco Morbidelli e Danilo Petrucci. In classifica sono in quattro in quattro punti: Dovizioso 84 punti. Quartararo e Vinales a 83 e Mir 80.

MOTO 3 - Romano Fenati su Celestino Vietti per 36 millesimi: sul pennone più alto sventola la bandiera italiana. Gli azzurri cosi mettono in fila i primi della classe nella classifica iridata: il giapponese Ai Ogura è terzo e tiene dietro il leader, lo spagnolo Albert Arenas ora distante due punti (119 contro 117). Ottavo Andrea Migno, undicesimo Tony Arbolino.