Sport
Inizio di campionato

Debutto amaro per la Volley Bergamo 1991: sconfitta davanti a oltre seicento tifosi

Le rossoblù di coach Giangrossi escono sconfitte per 1-3 dalla sfida con Trento. La gioia del pubblico presente al PalaAgnelli

Debutto amaro per la Volley Bergamo 1991: sconfitta davanti a oltre seicento tifosi
Sport Bergamo, 11 Ottobre 2021 ore 11:08

di Giordano Signorelli

Nello scrivere queste poche righe c'è emozione anche in colui che lo fa. Dopo le nervose settimane primaverili ed estive ricche di incognita, è già un successo essere ancora una volta ai nastri di partenza del campionato di A1 e per lo più con i tifosi (oltre 600) sugli spalti a sostenere il nuovo Volley Bergamo 1991. Al successo morale - definiamolo così -, non fa però seguito quello sul campo: dal taraflex arriva un ko in quattro set contro la Delta Despar Trentino.

Il neocoach Giangrossi propone la diagonale Di Iulio-Borgo, Ogoms e Schoelzel al centro, Loda e Lanier in banda e Faraone libero. Trento, guidata dall'ex Bertini, si affida all'asse Raskie-Piani, Furlan e Berti al centro, Nizetich e Rivero ai lati e Moro libero. Dopo uno start equilibrato (12-12), Bergamo preme con Loda, Ogoms e Lanier fino al +5 (19-14), Trento accorcia, ma Lanier chiude 25-23. Sembra poter essere un battesimo con 3 punti, in realtà non sarà così. Trento reagisce immediatamente e contrattacca, Faraone e compagne reagiscono e combattono fino al 23-24, ma Piani confeziona la parità. Le ospiti premono poi sull'acceleratore e si affermano con un doppio 18-25 che vale l'1-3 nonostante gli ingressi di Cagnin, Enright e Turlà.

Amaro il commento coach Lino Giangrossi: «Siamo partiti bene, come volevamo, concentrati e facendo bene tante cose, ma da metà del secondo set siamo diventati meno aggressivi in battuta e loro hanno giocato con più palle in mano e abbiamo iniziato a subire. Bravi loro, noi continuiamo a lavorare».

Volley Bergamo 1991-Delta Despar Trentino 1-3
(25-23, 23-25, 18-25, 18-25)

Bergamo: Ogoms 6, Di Iulio 4, Borgo 6, Schoelzel 9, Lanier 17, Loda 6, Faraone (L); Enright 5, Cicola, Cagnin 2, Turlà. Non entrata: Colleoni. All. Giangrossi.

Trento: Piani 21, Raskie 1, Nizetich 19, Rivero 18, Furlan 9, Berti 6, Moro (L), Mason 1, Piva 1, Stocco. Non entrate: Rucli, Botarelli. All. Bertini.

Arbitri: Maurizio Canessa e Gianfranco Piperata

Durata set: 31’, 31’, 27’, 25’. Totale 114'

Note: 613 spettatori per un incasso di 1.607 euro. Aces 3-12, errori in battuta 13-18, muri 6-4