Le partite del weekend

Due derby, due vittorie fondamentali La Zanetti e l’Olimpia fanno centro

Due derby, due vittorie fondamentali La Zanetti e l’Olimpia fanno centro
16 Dicembre 2019 ore 15:22

Weekend con il sorriso per le bergamasche: la Zanetti Bergamo infila un altro successo superando la Banca Valsabbina Millenium Brescia, mentre l’Olimpia Bergamo batte in quattro set la Pool Libertas Cantù.

 

 

Zanetti ottava. La cura Fenoglio sembra funzionare. Dopo l’arrivo del tecnico cuneese, la Zanetti Bergamo, agevolata anche dal calendario, ha solo vinto e anche questa volta centra un successo superando in quattro set la Banca Valsabbina Millenium Brescia e risalendo in ottava posizione, ossia l’ultima utile per accedere ai quarti di finale di Coppa Italia. Le bergamasche – in campo con la diagonale Mirkovic-Smarzek, Olivotto e Melandri al centro, Loda e Mitchem in posto quattro e Sirressi libero – pagano eccessivamente l’aggressività delle bresciane, trascinate dall’ex Mingardi, che guidano la prima frazione e riescono a portarsi in vantaggio grazie al 21-25 messo a referto proprio da Camilla. La Millenium – schierata con Caracuta in palleggio, Mingardi opposta, Rivero e Segura schiacciatrici-ricettrici, Veltman e Speech al centro e Parlangeli libero – si conferma battagliera anche nella seconda frazione di gioco, che si rivela equilibrata fino agli scambi conclusivi che questa volta premiano le bergamasche, abili a strappare un 25-23 nella volata conclusiva. Sulle ali dell’entusiasmo, la Zanetti Bergamo cresce con il trascorrere dei minuti, limita l’offensiva delle bresciane e repentinamente va a chiudere l’incontro con un 25-17 e un 25-13 che confezionano i tre punti.

 

 

L’Olimpia fa suo il derby. L’Olimpia tiene il ritmo e si porta a casa i tre punti battendo Cantù in quattro set, ma non senza sofferenza, come da copione in uno scontro tra due formazioni storicamente rivali e dalle motivazioni molto forti su ambo i fronti. Lo testimoniano i parziali, sempre combattuti sin dai primissimi scambi, e il secondo set perso ai vantaggi, dove è stato commesso qualche errore di troppo quando il team orobico – schierato con Garnica in cabina di regia, Wagner opposto, Erati e Cargioli al centro, Tiozzo e Della Lunga in posto quattro e Fusco libero – era sopra di tre lunghezze e ha permesso ai canturini il recupero e il sorpasso ai vantaggi. Ma è stata ottima la reazione e il carattere dimostrato in seguito, che ha letteralmente spazzato via la Pool Libertas, in campo con Baratti in palleggio, Poey opposto, Cominetti e Maiocchi in banda, Monguzzi e Mazza centrali e Butti libero. Grazie a questa affermazione da tre punti, la formazione allenata da Alessandro Spanakis scala la classifica e guadagna un’altra posizione, agguantando la quinta piazza.

 

Zanetti Bergamo-Banca Valsabbina Millenium Brescia 3-1
(21-25, 25-23, 25-17, 25-13)

Zanetti Bergamo: Smarzek 22, Imperiali n.e., Olivotto 12, Van Ryk 5, Sirressi (L), Prandi n.e., Samara 4, Melandri 6, Mirkovic 2, Civitico, Loda 7, Mitchem 8. Allenatore: Fenoglio.

Banca Valsabbina Millenium Brescia: Jones Perry 1, Rivero 5, Veltman 11, Speech 8, Saccomani, Mingardi 17, Parlangeli (L), Bridi, Biganzoli 1, Mazzoleni n.e., Caracuta, Segura 15, Fiocco n.e. All. Mazzola.

Arbitri: Roberto Boris e Gianluca Cappello.

Durata set: 26’, 28’, 25’, 24’. Totale 103’.

Note: aces 3-3, battute sbagliate 13-14, muri 10-6.

 

Pool Libertas Cantù-Olimpia Bergamo 1-3
(23-25, 33-31, 20-25, 19-25)

Pool Libertas Cantù: Poey 22, Monguzzi 6, Cominetti 17, Mazza 6, Gasparini 4, Regattieri 1, Motzo 4, Maiocchi 8, Butti. Non entrati: Pellegrinelli, Suraci, Rudi. Allenatore: Cominetti.

Olimpia Bergamo: Erati 8, Cargioli 10, Tiozzo 12, Della Lunga 14, Wagner 32, Garnica 2, Preti 3, Fusco, Gritti, Zonta. Non entrati: Signorelli, Alborghetti, Battaglia, Saturnino. Allenatore: Spanakis.

Arbitri: Alessandro Rossi e Giorgia Spinnicchia.

Durata set: 32’, 42’, 29’, 28’. Totale 131’.

Note: muri 12-10, aces 5-10, errori in battuta 19-17.

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia