Basket

Emozioni da Supercoppa sotto canestro: sulla sirena la Withu Bergamo batte Treviglio

La formazione giallonera batte la BCC grazie allo statunitense Rodney Purvis che fa canestro a meno di 4’’ dalla fine

Emozioni da Supercoppa sotto canestro: sulla sirena la Withu Bergamo batte Treviglio
Bergamo, 25 Ottobre 2020 ore 09:36

di Onofrio Zirafi

La Withu Bergamo infrange il tabù del derby e supera all’ultimo respiro la BCC Treviglio (priva di Frazier) col punteggio di 79-78: nello scenario di un match dai tanti volti, a risultare decisivo è il canestro dello statunitense Rodney Purvis a meno di 4’’ dall’ultima sirena.

Alla palla a due sono i locali a dimostrarsi più frizzanti con i canestri di Da Campo e Pullazi, ma i biancoblu di Devis Cagnardi sono sul pezzo e con Sarto dall’arco dettano prima il sorpasso (sul 3-4) e a seguire un ulteriore mini-allungo con il gancetto in corsa di Reati (4-7 al 3’30”). Le difese prevalgono nettamente sugli attacchi mentre i problemi di falli (Borra da un parte, Parravicini dall’altra) allargano le rotazioni; si procede punto a punto (7-7 al 6’; 9-9 all’8’) fino allo spunto dell’ex Agrigento Pepe, che con due realizzazioni dalla media distanza sancisce il +2 per i suoi (13-15 al 10’).

8 foto Sfoglia la gallery

Nel secondo spicchio di partita sono ancora i gialloneri a partire meglio col redivivo Purvis (bomba e coast-to-coast al vetro), ma grazie al duo Borra-Pepe il controsorpasso è servito. La partita continua a essere spezzettata da una condotta arbitrale molto fiscale (e a tratti svagata…) mentre l’equilibrio la fa da padrone. Sul 26-26 al 14’30’’ Borra, grazie a sei punti in fila (compresa una schiacciata frutto di un rimbalzo offensivo), detta il riallungo dei suoi (26-32 al 18’), che tuttavia è prontamente ricucito dai lunghi Easley e Pullazi (32-32 al 20’). Al rientro dagli spogliatoi il match è di nuovo balbettante, ma due triple di Sarto a stretto giro di posta (37-43 al 23’) rompono gli indugi per i viaggianti, bravi a pescare anche i minuti di qualità del giovanissimo pivot Luca Manenti (4 punti e 7 rimbalzi in poco più di 14’ per il classe 2002 scuola Basket Verdello). Con Pepe e Reati i bassaioli toccano addirittura il +14 (45-59 al 28’30’’), mentre i Calvani-boys pagano l’inconsistenza soprattutto di Purvis e Masciadri.

Raggiunta la fine del terzo quarto sul -12 (49-61), i padroni di casa mettono a referto l’ennesimo cambio di canovaccio e risalgono la china palmo a palmo col trio Zugno-Easley-Purvis, mentre gli esterni ospiti sparano a salve: poco dopo il 36’ la tripla di Pullazi detta quindi l’insperato sorpasso (sul punteggio di 64-63). A seguire i cittadini allungano fino ad un rotondo +8, in coincidenza del 2/2 ai liberi di Easley (73-65 al 37’20’’), salvo poi sfiorare un clamoroso “harakiri” foraggiato da tre bombe di talento puro griffate dallo sloveno Mitja Nikolić e dalla rubata di Taddeo su Parravicini (che commettendo antisportivo regala due tiri liberi, poi trasformati, al classe 2000 ex-Roma e Brindisi). Dopo il time-out di Calvani (sul 77-78 in favore degli ospiti a 20’’ dal termine) un redivivo Purvis sfrutta un efficace blocco sulla palla di Easley per penetrare ed incunearsi al ferro dettando il decisivo sorpasso con una manciata di secondi sul cronometro. Per i trevigliesi a prendersi l’ultimo tiro è di nuovo Nikolić, ma il suo jumper si spegne sul ferro accendendo invece la festa (sicuramente ovattata dall’atmosfera anti-Covid) di interpreti e sostenitori giallo-neri.

Withu Bergamo 79 – BCC Treviglio 78
(13-15 / 19-17 / 17-29 / 30-17)

Withu Bergamo: Tony Easley 17 (con 12 rimbalzi), Ruben Zugno 11 (con 4 assist), Mattia Da Campo 11, Rodney Purvis 11, Rei Pullazi 10, Matteo Parravicini 9, Ferdi Bedini 4, Stefano Masciadri 2, Simone Vecerina 2, Magaye Seck 2, Gabriele Riboli ne, Andrea Siciliano ne. All. Cagnardi-Zambelli-Scorletti

BCC Treviglio: Mitja Nikolic 19, Simone Pepe 19, Davide Reati 11, Jacopo Borra 10, Alvise Sarto 9, Luca Manenti 4 (con 7 rimbalzi), Matteo Bogliardi 2, Vincenzo Taddeo 2, Ursulo D’almeida 2, Soma Abati Toure ne, Davide Corini, J.J. Frazier ne. All. Calvani-Grazzini

Nell’ambito del girone “Giallo” di SuperCoppa Centenario 2020 sia Bergamo che Treviglio – entrambe col bilancio di una vittoria e due sconfitte – non accedono alla fase successiva della kermesse.

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia