Sogni a cinque cerchi

Gli atleti bergamaschi che saranno protagonisti alle Olimpiadi di Tokyo 2020

Sono 14, tra quelli di nascita e quelli "adottivi". Ci saranno però due assenza pesanti, purtroppo: Villa (ginnastica artistica) e Dossena (maratona)

Gli atleti bergamaschi che saranno protagonisti alle Olimpiadi di Tokyo 2020
Sport Bergamo, 23 Luglio 2021 ore 14:53

di Giordano Signorelli

Il via ufficioso delle Olimpiadi di Tokyo 2020, scattate con un anno di ritardo a causa della pandemia, è già stato dato un paio di giorni fa con la disputa delle prime gare di calcio femminile e softball, mentre quello ufficiale è avvenuto oggi, venerdì 23 luglio, alle ore 13 italiane (le 20 in Giappone) con la cerimonia d’apertura in cui l’Italia ha sfilato come ventiduesima delegazione con Jessica Rossi ed Elia Viviani a fare da portabandiera. Gli azzurri partecipanti alla rassegna olimpica sono poco meno di 400 (384, 197 uomini e 187 donne), di cui 14 bergamaschi, compresi quelli d’adozione. Andiamo a conoscerli meglio uno a uno.

Pallavolo

Ofelia Malinov

La rappresentante della nostra provincia più nota può essere considerata la palleggiatrice della Nazionale Ofelia Malinov, figlia d’arte (nata a Bergamo mentre il padre Atanas realizzava il grande slam al timone della gloriosa Foppapedretti e che in questi giorni va a caccia dello scudetto Under 19 con il Chorus Lemen), svezzata proprio dal genitore fra Futura e Bassano prima di entrare nel Club Italia, transitare a Conegliano, Bergamo e ora Scandicci.

Poi c’è Indre Sorokaite, martello lituano che dal 2013 veste la maglia dell’Italia. Nata a Kaunas, è esplosa nella pallavolo dei grandi con la Foppapedretti (dal 2006 al 2009) a Bergamo, città in cui vive quando la sua attività non la porta a girare il mondo.

Ciclismo

Simone Consonni

Gli occhi del mondo a due ruote guarderanno con attenzione Ganna e Viviani, ma non perderanno di vista i diversi bergamaschi presenti e dai quali possono arrivare grandi soddisfazioni. Il primo nome è quello del pistard di Lallio Simone Consonni, che parteciperà sia alla prova di inseguimento a squadre che alla madison in coppia con il compagno di squadra Viviani. Poi c’è Martina Fidanza (nella foto di apertura), figlia di Giovanni e sorella di Arianna, che dovrebbe far parte della squadra di inseguimento (insieme a Elisa Balsamo, Martina Alzini e Vittoria Guazzini, non bergamasche ma facenti parte del Team-Valcar che ha sede a Bottanuco).

Atletica

Emmanuel Ihemeje

Come si può chiaramente notare dai nomi, Hassane Fofana, Emmanuel Ihemeje e Yassine Rachik non hanno propriamente origini bergamasche, ma tutti e tre nutrono un profondo legame con la nostra provincia. Il primo, nato a Gavardo, nel bresciano, è cresciuto nell’Atletica Bergamo e gareggerà nei 110 metri ostacoli; il secondo, di Verdellino, prenderà parte alla gara di salto triplo; il terzo, nato in Marocco, risiede da diverso tempo a Castelli Calepio e parteciperà alla maratona.

Continua a leggere sul PrimaBergamo in edicola fino a giovedì 29 luglio, o in edizione digitale QUI