Sogni infranti

La ginnasta bergamasca Giorgia Villa dice addio a Tokyo 2020: infortunio alla caviglia

La giovane atleta azzurra di Brembate (cresciuta nella palestra di Treviolo) non parteciperà alle Olimpiadi. Al suo posto, Vanessa Ferrari

La ginnasta bergamasca Giorgia Villa dice addio a Tokyo 2020: infortunio alla caviglia
Sport Ponte San Pietro e Isola, 16 Luglio 2021 ore 13:36

Giovanissima, rappresentava una delle stelle di diamante della flotta bergamasca che, tra pochi giorni, avrebbe rappresentato l'Italia alle attesissime Olimpiadi di Tokyo 2020. Ma Giorgia Villa, ginnasta di Brembate cresciuta nella palestra di Treviolo, non partirà per il Giappone. A metterla fuori causa un infortunio rimediato sabato 10 luglio nell'ultima diagonale al corpo libero dei Campionati italiani svoltisti a Napoli.

Giorgia Villa

Come riportano i colleghi di PrimaLaMartesana, la conferma della brutta notizia è arrivata direttamente dalla Federginnastica. La stella bergamasca, medaglia di bronzo a squadre ai Mondiali di Stoccarda nel 2019 e pluridecorata a livello italiano, nonostante la vittoria del terzo titolo assoluto all around, il secondo consecutivo, ha dovuto ingoiare un boccone amarissimo.

«Ha sentito un dolore sullo stacco della rondata flic flac doppio salto raccolto dell’ultima diagonale acrobatica - ha spiegato il direttore tecnico Enrico Casella al sito della federazione -. La risonanza ha parlato chiaro e ci ha tolto le ultime speranze di recupero. Adesso faremo una visita con il prof. Zattoni per programmare il suo completo recupero in vista dei Mondiali di Kitakyūshū, a ottobre».

Vanessa Ferrari

Al posto di Giorgia Villa entrerà nel quartetto di squadra la bresciana Vanessa Ferrari, che è stata tra le prime, appena saputo l’esito degli esami diagnostici, a consolare la compagna della Brixia, portando ad esempio la sua carriera fatta di cadute e risalite e augurandole di arrivare a Parigi nel 2024.