In California

Morto Kobe Bryant: la leggenda dell’Nba vittima di un incidente in elicottero

Deceduta nello schianto anche la figlia Gianna, 13 anni. Bryant lascia la moglie Vanessa e altre tre figlie: Natalia, Bianca e Capri

Morto Kobe Bryant: la leggenda dell’Nba vittima di un incidente in elicottero
26 Gennaio 2020 ore 21:58

La leggenda del basket statunitense Kobe Bryant è rimasto vittima di un incidente a bordo del suo elicottero privato nella città di Calabasas, in California. Il mezzo è andato a fuoco, secondo i resoconti dei media. Il dipartimento dello sceriffo della contea di Los Angeles ha riferito che cinque persone sono morte nello schianto, senza sopravvissuti. Pare che sia deceduta anche la figlia 13enne di Bryant, Gianna.

Stella dei Lakers. Il cinque volte campione dell’Nba Bryant, 41 anni, ha giocato la sua intera carriera ventennale con i Los Angeles Lakers. Si è ritirato ad aprile 2016. Ha anche vinto un Oscar per il miglior cortometraggio animato nel 2018 per “Dear Basketball”, un film di cinque minuti basato su una lettera d’amore per lo sport che aveva scritto nel 2015.

Uno dei più grandi di sempre. Kobe Bryant è sempre stato famoso per i suoi spostamenti in elicottero e quando giocava per i Lakers usava il suo Sikorsky S-76 per trasferirsi dalla sua villa di Newport Beach fino allo Staples Center di Los Angeles. Dopo il suo ritiro, i Lakers avevano ritirato entrambe le maglie usate da Kobe Bryant, la 8 e ala 24, un onore mai riservato ad altri giocatori della franchigia californiana. Poche ore prima della tragedia, Bryant si era congratulato con LeBron James che a Philadelphia lo aveva superato nella classifica dei migliori realizzatori di tutti i tempi della storia Lakers issandosi al terzo posto assoluto della Nba.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia