PALLAVOLO

Stop dei campionati: stagione conclusa per Olimpia, Cisano e Zanetti

Si attende solamente la decisione della Fipav. Nel frattempo Fenoglio è in pole position per la panchina di Busto Arsizio

Stop dei campionati: stagione conclusa per Olimpia, Cisano e Zanetti
Bergamo, 06 Aprile 2020 ore 22:06

di Giordano Signorelli

Dopo diverse settimane di inattività, i club si sono dati appuntamento nella giornata di lunedì 6 aprile per cercare di tracciare un futuro provando a definire come concludere il campionato 2019/2020 e le società di A1, A2, A3 maschile e A1 e A2 femminile sono arrivati ad una decisione quasi unanime, ossia il termine immediato della stagione corrente.

OLIMPIA E CISANO. Nella nota diramata dalla Lega Volley si legge: “Il Consiglio di Amministrazione ha recepito il parere espresso a larga maggioranza (11 su 13) dalla Consulta di SuperLega e all’unanimità dalle Consulte di Serie A2 ed A3 che hanno richiesto la sospensione definitiva delle tre Serie. Il Consiglio di Amministrazione, riunitosi al termine delle Consulte, comunicherà la volontà espressa da quest’ultime alla Federazione, che ha la responsabilità dell’ordinamento dei Campionati, attendendo le sue determinazioni. È stato altresì conferito mandato ad una commissione composta dall’Ad Massimo Righi e dagli avvocati Stefano Fanini (Consigliere) e Fabio Fistetto (consulente di Lega) di curare la gestione quadro delle trattative economiche con atleti e staff. La Consulta di SuperLega ha discusso inoltre la possibilità di riaprire il proprio Campionato per giocare i Play Off, qualora ci siano le condizioni e le opportune autorizzazioni delle Autorità Governative e sanitarie”. In altri termini si attende solo la decisione della Fipav che però, stando così le cose, non potrà far altro che prenderne atto, decretare la conclusione immediata dei campionati di A2 (con l’Olimpia Bergamo al momento in seconda posizione) e di A3 (con la Tipiesse Cisano in terza piazza), lasciare una porta aperta per degli eventuali Playoff di Superlega e decidere eventuali promozioni/retrocessioni.

ZANETTI. Stessa sorte anche per i campionati di A1 e A2 femminile, con la Lega Volley Femminile che in tarda serata ha diramato un comunicato: “Per quanto riguarda la Serie A1 si decretano: il termine anticipato del Campionato 2019-20; la proclamazione dell’Imoco Volley Conegliano quale vincitrice della Regular Season; lasciare come da norma alla FIPAV la decisione in merito alla assegnazione o meno dello Scudetto; l’accesso alle Coppe Europee 2020/21 secondo la classifica del 16 febbraio 2020, successiva alla 19° giornata di Regular Season, l’ultima disputata da tutte le squadre di Serie A1; l’annullamento delle retrocessioni dalla Serie A1 alla Serie A2. Per quanto riguarda la Serie A2 si decreta: il termine anticipato del Campionato 2019-20; la promozione dalla Serie A2 alla Serie A1 delle due squadre che attualmente occupano le prime due posizioni della Pool Promozione; l’annullamento delle retrocessioni dalla Serie A2 alla Serie B1. Tali determinazioni verranno sottoposte dal Presidente Mauro Fabris alla FIPAV. Insieme alla Federazione, nel caso vi siano le condizioni e in considerazione delle decisioni che assumerà la CEV riguardo la conclusione delle Coppe Europee, il CdA di Lega valuterà soluzioni eventualmente diverse. L’Assemblea ha inoltre stabilito che il termine di presentazione delle domande di Ammissione ai Campionati 2020-21 è fissato al 13 luglio. L’Assemblea ha infine conferito mandato alla Commissione Congiunta di A1 e A2 di trattare con i rappresentanti dei procuratori una riduzione degli ingaggi relativi alla stagione 2019-20″.

Anche qui si attende l’ultima parola della Fipav che potrà solamente avallare le volontà dei club, molti dei quali già al lavoro per allestire gli organici per la prossima stagione con l’attuale tecnico della Zanetti Marco Fenoglio in pole position per la panchina di Busto Arsizio dopo che Stefano Lavarini siederà su quella di Novara, la quale ha rescisso con Massimo Barbolini.

Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia