Sport
Hanno avuto una pergamena

Tredici medaglie e un progetto: l'UniBg conquista i Campionati Nazionali Universitari

Il rettore ha incontrato gli studenti-atleti che hanno brillato a Cassino. L’incontro si è svolto al Tennis Loreto, da poco passato all'Ateneo

Tredici medaglie e un progetto: l'UniBg conquista i Campionati Nazionali Universitari
Sport Bergamo, 09 Giugno 2022 ore 18:20

«L'attività fisica racchiude in sé valori che ricorrono anche nella carriera accademica: basti pensare al rispetto delle regole e dell'avversario, lealtà, etica, tolleranza, consapevolezza e tenacia nel perseguire gli obiettivi». Con queste parole il rettore dell'Università di Bergamo, professor Sergio Cavalieri, si è congratulato con i tredici studenti del Cus Bergamo (Centro universitario sportivo) che lo scorso 14-22 maggio hanno conquistato una medaglia ai Campionati Nazionali Universitari di Cassino.

4 foto Sfoglia la gallery

Gli atleti hanno ricevuto in premio una pergamena di riconoscimento da parte dell'Università di Bergamo che, grazie al programma “Doppia Carriera UP4SPORT”, ha riconosciuto un rimborso totale o parziale della contribuzione universitaria ai tredici medagliati, in base al loro piazzamento sul podio. Due gli ori conquistati, uno da Andrea Chiara Padoan (lotta) e uno da Camilla Petruzzi (karate), quattro argenti per Eleonora Petruzzi (karate), Fabio Izzo (atletica leggera), Alessandro Lotta (atletica leggera) e Roberto Rigali (atletica leggera). Medaglia di bronzo per Alice Noris (judo), Matteo Fusari (atletica), Nicholas Nava (atletica leggera alto), Riccardo Bomei (karate), Patrizio Rovelli (karate), Fabio Mazzoleni (karate) e Debora Damiani (taekwondo).

L’incontro si è svolto nella cornice dello storico Centro Tennis Loreto che, sotto la gestione del Centro universitario sportivo di Bergamo, è protagonista di un progetto che ridisegnerà completamente gli spazi e i servizi nell'ambito di un piano di rilancio degli impianti sportivi pubblici universitari presenti in tutta la Lombardia attraverso un piano di investimento, candidato al relativo bando regionale per un costo complessivo di 2,3 milioni di euro. Tra i progetti più importanti c'è la creazione di due strutture coperte, in grado di ospitare ciascuna due campi da tennis, e la sistemazione dei due campi scoperti. Sarà inoltre realizzato un nuovo edificio per ampliare gli spazi adibiti a spogliatoi. Non mancheranno la reception per informazioni e prenotazioni (possibili anche online) e l’area ristoro.

«L’obiettivo - conclude Cavalieri - è quello di restituire, migliorato, questo spazio e i servizi che offre non solo agli studenti e al personale d’Ateneo, ma a tutta la cittadinanza, per dare a Bergamo un’Università che sia sempre più aperta e attenta ai bisogni culturali, sociali e sportivi di tutta la comunità».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter