il gioco dell'estate

Alessandro Ciocca e l'idea di creare, nei campi di Treviglio, un labirinto in mezzo al mais

Consigliere comunale della Lega e titolare di un’azienda agricola, ha progettato il percorso utilizzando Autocad. È aperto fino a metà settembre

Alessandro Ciocca e l'idea di creare, nei campi di Treviglio, un labirinto in mezzo al mais
Tempo libero 07 Luglio 2021 ore 17:34

Chi desidera cimentarsi nel trovare il sentiero corretto per uscire da un labirinto ha tempo fino alla metà di settembre. Basta andare a Treviglio, dove Alessandro Ciocca, consigliere comunale della Lega e titolare di un’azienda agricola, ha realizzato un percorso di circa 1.500 metri immerso in un campo di granturco, che copre una superficie di 10 ettari.

«È stato un lavoraccio - ha raccontato a PrimaTreviglio - ma il risultato è ottimo. Da anni volevo dare vita a questo progetto. In realtà avrei dovuto realizzarlo lo scorso anno, ma la pandemia e il lockdown mi hanno costretto a rinviare il tutto».

Alessandro Ciocca, che è anche geometra, ha progettato il labirinto utilizzando Autocad e poi ha tracciato il percorso sul campo aiutandosi con un gps. Terminata la semina del mais, mano a mano che le piante crescevano, ha eliminato per una larghezza di circa due metri quelle lungo il quale si sarebbe snodato il sentiero.

Ora che il granturco ha raggiunto un’altezza adeguata, di oltre 3 metri, l’attrazione ha potuto aprire ai visitatori. Ed ha già riscosso successo. «Sono contento perché in pochi giorni è arrivata una trentina di persone». Tra questi anche un bergamasco, con moglie e figli al seguito, che si è definito un esperto di labirinti. «Lo ha finito in venti minuti - aggiunge Ciocca -. È stato veloce, considerando che in media ci vogliono dai 45 ai 60 minuti per completare il percorso».

Il labirinto resterà aperto sino alla metà di settembre e ci si potrà cimentare dal lunedì al venerdì dalle 17 alle 20, mentre il sabato e la domenica l’orario sarà continuato, dalle 8 alle 20. Non si potrà accedere in caso di maltempo o nelle 72 ore successive all’irrigazione, a causa del fango.

Per entrare è necessario prenotarsi attraverso Whatsapp (347.6463957) oppure scrivendo una mail all’indirizzo terreditreviglio@gmail.com. L’ingresso ha un costo di 5 euro, ma è gratis per i bimbi con meno di sei anni.

All’uscita, i visitatori verranno "premiati" con un sacchetto di farina per la polenta, offerto dal Molino Castelli di Brignano, e potranno ristorarsi nel salottino che Alessandro Ciocca e la moglie hanno allestito all’ingresso della cascina.