Escursioni
L'escursione consigliata

Il monte Zucco e il pizzo Cerro, montagne dove l'inverno non è ancora arrivato

Conosciute dalle genti del luogo, queste vette si prestano per facili passeggiate con la famiglia, oppure a un bellissimo giro ad anello

Il monte Zucco e il pizzo Cerro, montagne dove l'inverno non è ancora arrivato
Escursioni Val Brembana e Imagna, 10 Novembre 2021 ore 10:16

di Angelo Corna

Mentre la neve è tornata a lambire le montagne bergamasche, regalando alle vette orobiche il tipico abito invernale, a quote più basse l’autunno ci offre itinerari perfetti per escursioni che si snodano tra i mille colori di questa bellissima stagione.

I monti Zucco e Cerro spiccano sui paesi di Zogno e di San Pellegrino Terme: da sempre conosciute dalle genti del luogo, queste montagne si prestano per facili passeggiate con la famiglia, oppure possono essere concatenate con un giro ad anello, fattibile con un minimo di allenamento. Qualunque sia la nostra scelta, ci attende un fantastico panorama sulle principali vette della Val Brembana.

10 foto Sfoglia la gallery

Con pochi sforzi possiamo riscoprire entrambe le montagne. Il punto di partenza per la nostra gita è il paese di Sant’Antonio Abbandonato, in Val Brembilla, borgo panoramico posto a 987 metri di quota. Parcheggiata l’auto in prossimità della chiesa parrocchiale, imbocchiamo il sentiero Cai 505 che risale con ampi scorci sulla pianura fino alle antiche case di Prisa Bassa (m.1023).

Pieghiamo a destra e continuiamo costeggiando un muro a secco, fino a raggiungere una seconda, caratteristica baita. Il sentiero riprende a salire tra i colori del bosco e, sempre ben segnalato, ci porta in prossimità di un bivio che riporta le indicazioni per il borgo di Sussia e il Pizzo Cerro. Ignoriamo questa deviazione e proseguiamo in salita fino a raggiungere, dopo circa quarantacinque minuti di cammino, il pianoro che ospita il Rifugio Gesp, bellissima struttura in pietra di proprietà del Gruppo Escursionisti di San Pellegrino. Possiamo concederci qualche minuto di riposo: tavoli e panchine invitano famiglie e bambini a un picnic tra le meraviglie della natura e i colori dell’autunno.

Per raggiungere la vetta del monte Zucco dobbiamo proseguire lungo il sentiero, che inizialmente attraversa in falsopiano un ampio prato. Raggiunta una bellissima cascina ristrutturata, pieghiamo a destra e in ripida salita raggiungiamo il colle che ospita il sentiero che sale dalla Val Merlonga; lo ignoriamo e seguiamo l’ampia cresta della montagna…

L’articolo completo, con i percorsi e le bellezze della zona, lo potete leggere sul PrimaBergamo in edicola da venerdì 12 novembre