Escursioni
Enologia

Sabato 16 luglio Valtorta diventa un “Borgo Di..Vino”, tra degustazioni e cultura

Nel paese della Valle Brembana prenderà il via un percorso eno-gastronomico a tappe tra vini bergamaschi e prodotti locali

Sabato 16 luglio Valtorta diventa un “Borgo Di..Vino”, tra degustazioni e cultura
Escursioni Val Brembana e Imagna, 11 Luglio 2022 ore 14:01

È un piccolo borgo incastonato tra i monti quello di Valtorta, che sabato 16 luglio ospiterà l’iniziativa “Borgo di…vino”. Il gioco di parole rende già chiaro quale sarà il protagonista della giornata, il vino e in particolare quello bergamasco abbinato ai prodotti tipici delle nostre terre ed esaltato dal contesto paesaggistico della Valle Brembana e dai quasi mille metri capaci di allontanare sudore e sfinimento causati dal caldo assordante di questi giorni.

L’appuntamento è alle 16.30 per dare il via a un percorso a tappe per gustare vini bergamaschi e prodotti tipici, districandosi tra gli angoli nascosti e meno conosciuti del borgo alla scoperta delle sue ricchezze. I vini bergamaschi verranno presentati direttamente delle aziende di produzione e i prodotti della Valle Brembana illustrati dai singoli produttori. Il borgo di Valtorta valorizzerà i suoi la sua Latteria, dove prendono vita produzioni d’eccellenza quali il Formai de Mut dell’Alta valle Brembana DOP, lo Stracchino all’Antica delle Valli Orobiche e l’Agrì di Valtorta (entrambe presidi Slow Food).

5 foto Sfoglia la gallery

Fino alle 19.30, i partecipanti potranno incontrare postazioni dove gustare un assaggio locale e un vino bergamasco con i produttori vinicoli pronti a presentare i loro vini e proporre l’abbinamento migliore, tappa da non perdere sarà quella della Latteria di Valtorta, dovei partecipanti troveranno i formaggi principi del territorio insieme ad un buon Valcalepio. Le tappe si troveranno in luoghi caratteristici e storici: il Mulino e Segheria idraulica di tipo veneziano, in funzione per l’occasione, il Museo etnografico, il cuore di questo viaggio nel passato, che ha sede nella ex casa della pretura di epoca medievale, l’Oasi del Bolgià, dove il ponte in pietra di epoca medievale che conduce ad un mulino, un maglio e una fucina recuperati e riportati all'ambiente originario, case storiche, aperte solo per l’occasione dell’evento e luoghi sacri come l’Antica Chiesa di Sant’Antonio Abate alla Torre, risalente alla metà del ‘300.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter