Eventi
Nubifragi, disagi a Malpensa

10 notizie di cui parlare a cena Napoli, spara dal balcone: 4 morti

10 notizie di cui parlare a cena Napoli, spara dal balcone: 4 morti
Eventi 13 Maggio 2015 ore 18:19

 

1 - Nubifragi in Lombardia: Malpensa chiusa 45 minuti

crollomalpensa-knPG-U1050220402192KiG-700x394@LaStampa.it

Danni e paura in provincia di Varese, dove un abbondante nubifragio ha portato in soltanto un’ora cento millimetri di pioggia e 1900 fulmini. I danni più grossi sembrano essersi registrati proprio all’aeroporto di Malpensa, dove per almeno tre quarti d’ora tutto si è fermato: niente decolli e atterraggi per l’abbondanza di fulmini e vento. Undici voli, in particolare, sono stati dirottati. Inoltre, il terminal 1 è stato chiuso dopo che una parte del soffitto ha ceduto, a causa delle tante infiltrazioni d’acqua. Ora sembra che lo scalo sia tornato alla normalità. (Leggi tutta la notizia qui)

 

2 - Napoli, uomo spara dal balcone: 4 morti

secondigliano-kCO-U1050221437913lDF-700x394@LaStampa.it

Pomeriggio di terrore e follia nel quartiere Secondigliano di Napoli, dove un uomo di 48 anni si è messo a sparare dal suo balcone, colpendo mortalmente quattro persone e ferendone cinque. A trovare la morte sono state la moglie, il fratello e due vicini intervenuti per fermarlo, freddati sul pianerottolo. Dopo gli spari, l’uomo si è barricato in casa, sparando dal balcone verso la strada. Dopo lungo tempo si è arreso ed è stato trasportato in questura dalla polizia. Tra i morti, anche un ufficiale di polizia municipale, mentre due dei feriti sarebbero due ragazzi che passavano per strada a bordo di un motorino. Ancora difficile ricostruire le ragioni del gesto: sembra che l’uomo sia stato preda di un raptus dettato da futili motivi. (Leggi tutta la notizia qui)

 

3 - Al-Baghdadi rispunta in un messaggio audio

al baghdadi

Due giorni dopo la notizia della presunta morte di Al Afri, il numero due dell’Isis, torna a farsi vivo Abu Bakr al-Baghdadi, il califfo dello Stato Islamico che veniva dato per gravemente ferito da diverse settimane. Il leader degli jihadisti ha diffuso un suo messaggio audio del quale resta ancora da verificare l’attendibilità e la data di registrazione. «L’Islam è una religione di guerra», è quanto dice al-Baghdadi al mondo, nel file diffuso on-line dallo Stato Islamico. L’invito rivolto a tutti i musulmani è quello di «prendere le armi ovunque siano» e unirsi alla lotta in Siria e Iraq. «Non c’è scusa, è un dovere di ogni musulmano». (Leggi tutta la notizia qui)

 

4 - Cina-Giappone, tensione per le isole Senkaku

senkaku-diaoyu-islands

Soffia forte la tensione tra Cina e Giappone, per l’eterna diatriba attorno alle isole Senkaku, arcipelago del mar cinese orientale al centro di una contesa storica tra Pechino e Taiwan. Tre navi della guardia costiera cinese sarebbero entrate in acque giapponesi, o almeno in quelle che Tokyo definisce tali, attorno all’isola. E quando poi è stato chiesto alle navi cinesi di abbandonare la zona, le imbarcazioni cinesi avrebbero risposto che le isole facevano parte del loro territorio, e che quindi avevano tutto il diritto a stare lì. (Leggi tutta la notizia qui)

 

5 - E i cinesi s'innamorano dei wc giapponesi

SAMSUNG DIGITAL CAMERA

È una vera follia quella dei cinesi per i wc giapponesi. Una tendenza che fa sorridere, ma che sta portando i dirigenti di Tokyo a riflettere su come sfruttare al meglio la popolarità di questo loro prodotto, per aumentare il più possibile i guadagni. Le potenzialità di questi singolari water è nota anche ai non orientali: tavole arricchite di numerosi vantaggi tecnologici. In Cina tutto ciò spopola, con acquisti in crescita on-line e sul posto: la produzione si è fatta trovare un po’ impreparata, e prova a correre ai ripari. E intanto, la stampa cinese moralizza, criticando questa passione improvvisa, giudicata poco dignitosa. (Leggi tutta la notizia qui)

 

6 - Tensione e ordigni: Boca-River finisce dopo 45 minuti

Argentina Soccer Copa Libertadores

Finisce nei peggiori dei modi il derby di Copa Libertadores tra Boca e River giocato stanotte a Buenos Aires: la partita è stata interrotta prima che iniziasse il secondo tempo, dopo che i giocatori ospiti sono rimasti vittime dell’agguato di un gruppo di tifosi. Da questi è stato gettato un ordigno rudimentale urticante nel tunnel che dagli spogliatoi conduce al campo: l’esplosione ha provocato ustioni al volto, al torace e alla schiena di alcuni dei millionarios, problemi di lacrimazione e tantissima paura. Così la gara è stata ferma un’ora, per poi essere definitivamente fermata. Ora il Boca rischia una pesante penalizzazione che lo estrometterà quasi di sicuro dalla Copa Libertadores, ma rischia molto di più. «Siamo stati vittime di un agguato», è l’accusa di Ponzio, giocatore del River. «Questo non è calcio, ma un’autentica guerra». (Leggi tutta la notizia qui)

 

7 - È morto B. B. King, leggenda del blues

BBBANNA002

È morto Riley B. King, meglio noto come B. B. King: la leggenda del blues si è spenta nella sua casa di La Vegas all’età di 89 anni, gli ultimi dei quali trascorsi alle prese con il diabete, per il quale era stato in ospedale diverse volte negli scorsi mesi. La sua carriera da chitarrista elettrico lo ha visto incidere 50 album, con 74 ingressi nella classifica americana tra brani e album più venduti. Il suo stile, noto come “staccato”, ha fatto letteralmente scuola, influenzando generazioni di chitarristi, da Eric Clapton agli U2. È andato avanti a suonare a lungo, nonostante l’età e le condizioni di salute: solo da metà 2014 aveva smesso di fare concerti. (Leggi tutta la notizia qui)

 

8 - Milano, 300 metri di tavolata in via della Spiga

via della spiga

Le foto della lunghissima tavolata che, ieri sera, ha reso unica via della Spiga, a Milano. Siamo nel pieno centro del capoluogo lombardo, nel cuore del quadrilatero della moda, dove ha preso vita l’iniziativa “Adotta una guglia”, promossa dalla Veneranda fabbrica del Duomo per raccogliere fondi per la manutenzione della capitale. Un’immensa tavolata lunga 300 metri. (Leggi tutta la notizia qui)

 

9 - Arriva in Italia Rodriguez. La sua storia

https://youtu.be/qyE9vFGKogs

È in Italia in questi giorni Sixto Rodriguez, cantante folk americano dalla storia molto particolare. Nel 2013 gli è stato pure dedicato un documentario: Searching for Sugar Man. La pellicola ricostruisce la strana carriera di questo musicista, che negli anni Settanta incise due dischi negli Usa ma non venne molto apprezzato dal pubblico. Così, in breve si trovò a lavorare come operaio in un’azienda di demolizioni, cosa che avrebbe fatto praticamente fino agli anni Novanta. Ma per uno strano scherzo del destino (e senza che lui lo sapesse) le canzoni di Rodriguez erano arrivate fino al Sudafrica, dove erano diventate popolarissime. Anzi, erano un vero e proprio inno per i giovani liberali di sinistra contro l’apartheid. Solo che di lui, da quelle parti, non conoscevano un granché, anzi pensavano fosse morto. Negli anni Novanta, poi, un proprietario di negozi di dischi e un giornalista si misero sulle sue tracce. Con internet cominciarono a cercarlo e, tramite la figlia, poterono organizzare un suo concerto in Sudafrica. Fu un tour: sei tappe, migliaia di persone ad attenderlo. A regalargli il successo che, vent’anni prima, non aveva trovato. (Leggi tutta la notizia qui)

 

10 - Il concorso delle barbe più belle d'Italia

174500884-126068da-663f-4a77-bb1a-5a23f8696427

Atmosfera anni Trenta, musica swing, birre e tante barbe. A Roma hanno premiato le più belle d’Italia, in una serata organizzata presso il club Vinile. Prove goliardiche, misurazioni e divertimento hanno premiato i vincitori delle diverse categorie (“barba completa”, “mustacchi”, “barba parziale”) per poi incoronare il vincitore assoluto, ovviamente un barbiere, Giuseppe “Sepp” Cavallo da Brindisi. (Leggi tutta la notizia qui)

Seguici sui nostri canali