Eventi
Da Stranger Things a...

5 serie Netflix per superare il rientro

5 serie Netflix per superare il rientro
Eventi 31 Agosto 2016 ore 08:50

Le vacanze per molti sono finite e per gli appassionati di serie tv l'unico modo per consolarsi, e non ripensare a spiaggia e relax, è trovare qualche nuova saga a cui appassionarsi ed immergersi completamente. Per chi è abbonato a Netflix o ha ancora la possibilità di usufruire del primo mese gratuito, abbiamo selezionato cinque titoli da non perdere.

 

1) Stranger Things

Le serie televisive che abbiamo selezionato per questa lista sono tutte prodotte direttamente da Netflix, che ormai, oltre ad acquistare i diritti da altre case produttrici, propone un catalogo piuttosto interessante di titoli suoi, quasi sempre di grande qualità. Non poteva mancare tra questi lo spettacolare Stranger Things, una serie che ha fatto innamorare milioni di spettatori in tutto il mondo, entusiasmando anche la critica.

Le ambientazioni e la regia riportano il pubblico alle atmosfere di un filone tipico degli anni Ottanta, richiamano in particolare E.T. e i Goonies di Steven Spielberg, e portano anche i più grandi a sentirsi di nuovo un po' bambini. Del resto i fatti sono ambientati proprio tre decadi fa, in una piccola cittadina dell'Indiana, dove un bambino, Will, sparisce misteriosamente lasciando come unico indizio la propria bicicletta. Le ricerche sono condotte in via ufficiale dal capo della polizia ma anche in maniera meno ortodossa dalla madre e dal gruppo di amici di Will, che però si trovano ad affrontare strani fenomeni e degli agenti federali che lavorano in un laboratorio segreto appena fuori città. Il mistero si infittisce con la comparsa di una strana bambina, spuntata proprio dai boschi nei pressi del laboratorio e che sembra avere qualcosa di speciale.

La prima stagione della serie è stata rilasciata da qualche settimana ed il successo è stato tale da programmarne subito una seconda, anche se non è ancora chiaro se si tratterà di un vero e proprio seguito.

 

2) The Get Down

The Get Down è stata rilasciata in agosto da Netflix e per questo forse non ha goduto dell'attenzione che merita, ma vi consigliamo di recuperarla appena possibile. È ambientata nel South Bronx di New York alla fine degli anni Settanta, in una situazione sociale difficilissima, dove spadroneggiano bande di criminali che spacciano droga e creano legami con la politica per le grandi speculazioni edilizie. I roghi alle case sono all'ordine del giorno: servono ai proprietari per frodare le assicurazioni incassandone i premi. Le speranze di condurre una vita onesta per un ragazzo che sta finendo le scuole superiori è una vera e propria utopia.

I protagonisti sono un gruppo di giovani appassionati di musica che entrano in contatto con Grandmaster Flash, al secolo Joseph Saddler, considerato oggi il Dj fondatore della musica hip-hop. Il loro sogno è quello di creare un vero e proprio gruppo hip-hop, che abbracci ogni ambito di questa cultura, dalla musica ai graffiti, con cui già colorano i treni che passano tra il grigio del Bronx. La serie è composta da due stagioni, con 12 episodi in totale lunghi circa un'ora, ed è costata ben 120 milioni di dollari per la sua realizzazione. La prima stagione, composta da 6 episodi, è già stata rilasciata, mentre per la seconda si dovrà a spettare probabilmente il prossimo anno.

 

3) The Ranch

La terza serie che vi consigliamo è The Ranch, una sit-com che ha come protagonista l'esilarante Ashton Kutcher e che racconta le difficoltà professionali e personali di una famiglia proprietaria da generazioni di un ranch in Colorado. Kutcher veste le panni di Colt Bennet, un ex campione di football al liceo che ha lasciato la propria casa per più di quindici anni tentando senza successo la carriera da giocatore professionista. Al suo ritorno ritrova il fratello e il burbero padre, interpretato dal leggendario Sam Elliot, famoso per l'indimenticabile ruolo del cowboy che frequenta il bowling nel Grande Lebowski.

Le difficoltà della vita di un allevatore sono molte, ma gli ostacoli peggiori che affrontano i vari personaggi riguardano i loro rapporti personali e la necessità di diventare completamente adulti. In particolare il personaggio di Colt, orgoglioso e spesso superficiale, dovrà fare i conti con la realtà del proprio presente e futuro, molto diverso da quello che si era immaginato ai tempi del liceo. La prima stagione è già stata rilasciata per metà questa primavera con 10 episodi disponibili ma ad ottobre verranno rilasciati altri 10 episodi e per l'anno prossimo è prevista una seconda serie.

 

4) Love

https://youtu.be/sEnIm6EKMJE

Il titolo di questa serie potrebbe ingannare e lasciar pensare al classico show romantico e strappalacrime, ma, nonostante il tema dell'amore sia sicuramente protagonista, si tratta di qualcosa di più complesso. Love cerca di ricostruire le complicate dinamiche che ci sono dietro ai rapporti sentimentali tra due persone che provano a conoscersi e che stanno ancora cercando la propria anima gemella.

Viene mostrato il diverso approccio alle situazioni del mondo maschile e del mondo femminile attraverso i due protagonisti, Mickey, una ragazza con qualche problema di alcol e un po' fuori dagli schemi, e Gus, un ragazzo timido ed impacciato che ha appena rotto con la ragazza con cui stava da anni dopo aver scoperto la sua infedeltà. L'intreccio delle loro vite è confuso e anche a causa della personalità ribelle e spesso scostante di Mickey si verificano molti fraintendimenti, nonostante per lunghi tratti sembri chiaro il loro interesse reciproco.
La sceneggiatura, sempre brillante, porta lo spettatore a ridere di gusto ma anche a provare un senso di amarezza e frustrazione, riconoscendo in alcuni casi situazioni molto fedeli alla realtà. La prima serie è già disponibile su Netflix da diversi mesi e la seconda serie sarà presentata nel 2017.

 

5) Unbreakable Kimmy Schmidt

https://youtu.be/MTGEj5FYiB0

L'ultima serie consigliata è Unbreakable Kimmy Schmidt, un'esilarante commedia con protagonista una ragazza che ha vissuto un'avventura davvero terribile ma che cerca di rifarsi una vita a New York. Kimmy viene nella campagna dell'Indiana in una comunità lontana dalle grandi metropoli e dove spesso i credi religiosi vengono presi fin troppo sul serio. È stata convinta insieme ad altre ragazze dell'imminente fine del mondo da un reverendo, che, promettendo loro la salvezza, le ha tenute prigioniere per quasi quindici anni in un bunker sotterraneo.

Solo grazie all'intervento della polizia le ragazze sono state salvate e la ventinovenne Kimmy, piena di forza di volontà, decide di trasferirsi a New York per iniziare la sua nuova vita alla luce del sole. La sua esperienza nella Grande Mela è un susseguirsi di difficoltà ed imprevisti, ma, nonostante più di una volta si trovi quasi del tutto smarrita, il suo ottimismo non sembra mai vacillare, portandola a superare ogni genere di ostacolo. La vita nel bunker l'ha isolata da qualsiasi cosa, privandola non soltanto di una serie di esperienze che una ragazza della sua età avrebbe dovuto fare, ma anche della conoscenza del mondo che la circonda. La sua generosità e gentilezza verso il prossimo, a dispetto del cinismo di una metropoli come New York, diventano addirittura fonte d'ispirazione per le persone che la circondano. Sono già disponibili due stagioni ed il prossimo anno, visto i successo delle precedenti, è già previsto il lancio di una terza serie.

Seguici sui nostri canali