Eventi
domenica 24 aprile

A Bergamo torna la Corridog, passeggiata per sostenere i cani guida dei ciechi

La quota di partecipazione è di 10 euro ad animale. I fondi raccolti verranno devoluti all’Unione italiana ciechi e ipovedenti locale

A Bergamo torna la Corridog, passeggiata per sostenere i cani guida dei ciechi
Eventi Bergamo, 11 Aprile 2022 ore 17:15

Bergamo si prepara ad ospitare, domenica 24 aprile, l’ottava edizione della “Corri dog”, manifestazione organizzata in occasione della diciassettesima Giornata nazionale del cane guida. Una giornata di festa all’insegna della solidarietà, aperta ai cani di tutte le razze e di ogni età.

L’evento è organizzato dalla pro loco di Bergamo, con il patrocinio di Regione Lombardia e Palazzo Frizzoni, in collaborazione con diverse realtà associative che gravitano nel mondo della cinofilia. Il tracciato del percorso non competitivo, lungo circa 3 chilometri, si snoderà per le vie del centro cittadino: il ritrovo è fissato alle 9 in piazza della Libertà, la partenza è prevista per le 10 e la cerimonia di premiazione per le 11.30. Ma la festa proseguirà per il resto della giornata.

A partire dalle 14 le scuole cinofile mostreranno in che modo si addestrano i futuri cani guida dei ciechi. La quota di partecipazione è di 10 euro per ogni cane. Un’occasione per trascorrere una domenica mattina di primavera all’aria aperta con la famiglia e il proprio amico a quattro zampe. Naturalmente i cani dovranno essere tenuti al guinzaglio, e i padroni dovranno essere muniti di sacchetto e paletta per raccogliere le deiezioni. I fondi raccolti durante la giornata verranno devoluti all’Unione italiana ciechi e ipovedenti di Bergamo. Ad ogni partecipante verrà consegnata una pettorina numerata e chissà che al termine della camminata non si vinca anche un premio.

La manifestazione si pone come obiettivo quello di sensibilizzare la popolazione sull’importanza che un cane guida ha per una persona non vedente. Purtroppo, ad oggi, la lista d’attesa per ricevere il cane guida è lunga e le scuole di addestramento devono fare anche i conti con difficoltà di natura economica. Il tutto con ripercussioni negative per le persone cieche.

La giornata sarà anche l’occasione per far conoscere ai cittadini il progetto “puppy”: i cuccioli dei futuri cani guida dati in affidamento alle famiglie che, una volta raggiunto l’anno di età, intraprendono il percorso di addestramento.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter