Il 21 e 22 giugno

Al Donizetti due giorni dedicati a commercialisti ed esperti contabili sulla crisi d'impresa

Organizzato dall'Odcec vedrà la presenza dei maggiori esperti del settore. La partecipazione è gratuita per tutti i praticanti. Ecco il programma

Al Donizetti due giorni dedicati a commercialisti ed esperti contabili sulla crisi d'impresa
Pubblicato:
Aggiornato:

L’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Bergamo (Odcec) ospiterà il prossimo fine settimana, venerdì 21 e sabato 22 giugno, la sesta edizione del convegno nazionale organizzato annualmente sul tema della crisi d’impresa e indirizzato a dottori commercialisti, avvocati e notai.

L’evento, dal titolo "Doveri e compensi dei Professionisti della crisi", vedrà intervenire i maggiori esperti del settore e si terrà al Teatro Donizetti di Bergamo, per indagare nel dettaglio i ruoli previsti nel nuovo Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza (Ccii) entrato in vigore il 15 luglio 2022, in sostituzione della Legge Fallimentare formulata nel lontano 1942.

Il ruolo degli esperti

Liquidatori, ausiliari, commissari, advisor: sono loro i professionisti d’impresa che, come dice Simona Bonomelli, presidente del Comitato Scientifico dell’Ordine dei Commercialisti di Bergamo, «garantiscono la sopravvivenza delle aziende in difficoltà attraverso competenze multidisciplinari e un approccio strategico e proattivo. Contribuiscono a stabilizzare le aziende, proteggere i posti di lavoro e mantenere la fiducia degli investitori».

Simona Bonomelli

Il loro intervento è molto importante perché «discutere regolarmente dei doveri e dei compensi permette ai professionisti di adattarsi a nuove sfide e opportunità. Ciò include l'adeguamento a nuove normative, tecnologie e metodologie di gestione della crisi».

L’evento è gratuito

Vista l’importanza della tematica, Odcec di Bergamo ha reso gratuita la partecipazione al convegno per tutti i praticanti. In tal proposito, Francesco Geneletti, presidente Odcec Bergamo, ha motivato questa scelta: «Dobbiamo aiutare le imprese a superare le difficoltà finanziarie e a ritrovare la via della sostenibilità e del successo. Sono fondamentali la preparazione mirata e la formazione continua e di qualità, elementi che ci motivano all’organizzazione di eventi come questo».

Il programma

L’evento avrà inizio venerdì 21 giugno alle 9 con i saluti istituzionali delle autorità (a parlare, oltre a Geneletti, tra gli altri ci saranno anche il presidente del Tribunale di Bergamo, Cesare De Sapia e Giovanna Ricuperati, presidente di Confindustria Bergamo) accompagnati da un’introduzione riflessiva del monsignor Giulio Dellavite, delegato vescovile per le relazioni istituzionali e gli eventi diocesani, dal titolo “Dal selezionare alternative allo scegliere di scegliere”.

Geneletti Francesco
Foto 1 di 2

Francesco Geneletti

Bonomelli Simona
Foto 2 di 2

Simona Bonomelli

Di seguito l’elenco delle tre sessioni di dibattito:

  • Prima sessione, “L’Esperto, l’Ausiliario, il Commissario e il Liquidatore nel CCII”, dalle 9.50 del 21 giugno, interverranno: Salvo Leuzzi, consigliere della Corte Suprema di Cassazione; Ilaria Pagni, ordinario di Diritto processuale civile nell’Università di Firenze; Giovanni Nardecchia, sostituto procuratore generale presso la Suprema Corte di Cassazione.
  • Seconda sessione, “Il Curatore e i Professionisti nominati nella procedura”, dalle 14.45 del 21 giugno, tra i relatori saranno presenti: Alida Paluchowski, già presidente Sezione fallimentare del Tribunale di Milano, e Sido Bonfatti, professore di Diritto della crisi d’impresa all'Università di Modena e Reggio Emilia.
  • Terza sessione, il tavolo di confronto “Gli organismi di composizione della crisi e il liquidatore della liquidazione controllata”, dalle 9.30 del 22 giugno, porterà la propria testimonianza Giuseppe Rana, presidente Sezione crisi d’impresa del Tribunale di Trani.

Le tre sessioni saranno coordinate da Laura De Simone, presidente di Sezione nel Tribunale di Bergamo; Simona Bonomelli, presidente del Comitato Scientifico di Odcec Bergamo; Vittorio Zanichelli, già presidente del Tribunale di Modena.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali