Eventi
Cose di casa nostra

Bergamospia (si dice, non si dice) Che festa per Vettel alla Brembo

Bergamospia (si dice, non si dice) Che festa per Vettel alla Brembo
Eventi 03 Settembre 2015 ore 06:15

Che cosa si dice, che cosa si scrive, ma soprattutto cosa non si dice e non si scrive (solitamente) della nostra città. Tra sussurri e grida una raccolta indiscreta.

 

Il sindaco di Bolgare si taglia lo stipendio

194609194-e43fdabf-f84d-41a0-b90f-f3f73fa275ec

Il sindaco di Bolgare Luca Serughetti e i suoi assessori si riducono del 30% l'indennità 2015. In tempi di spending review, un sacrificio e un buon esempio molto gradito dai contribuenti. Il sindaco incasserà 1.800 euro lorde anziché 2.572, il vicesindaco 945 anziché 1.351, gli assessori 855 invece di 1.222. Non è vero, insomma, che “è tutto un magna magna”. Ci sono anche politici onesti, che non sperperano i soldi pubblici ma che anzi provano a risparmiarli. Ed è bello sapere che alcuni di questi rari esemplari vivono in casa nostra.

 

Vettel atterra alla Brembo

11924962_1058012607556304_279110010609124167_n

Come annunciato da Bergamo Post, Sebastian Vettel visita la Brembo di Curno prima di affrontare il gp d'Italia. Il campione atterra in elicottero di buon mattino, saluta i dipendenti, parlotta con i tecnici che gli disegnano i freni. Ad accoglierlo il presidentissimo Alberto Bombassei, felice di celebrare il 40° compleanno aziendale con un regalo speciale. Quello vero, però, Vettel lo potrebbe fare domenica a tutti i ferraristi. Ma quei due tizi vestiti d'argento, Hamilton e Rosberg, faranno di tutto per rovinare la festa.

 

Ladri di biciclette, un film già visto

ladri-di-biciclette-colti-sul-fattodue-arresti-in-piazzetta-bergamo_dc292662-521a-11e5-9f52-1456bbe21ec1_700_455_big_story_linked_ima

Ladri di biciclette si aggirano per Bergamo. Dopo i due pizzicati qualche settimana fa, altrettanti ne sono stati arrestati mercoledì pomeriggio dalla polizia locale. Uno dei due è stato colto sul fatto in piazzetta Bergamo mentre armeggiava attorno a una ruota anteriore. Il suo compare è stato invece beccato con le mani nel telaio. Il primo, 34enne residente in città, era già stato denunciato per il tentato furto di un altro velocipede in città. Una vecchia conoscenza, insomma. “Ladri di biciclette” sì. Ma anche “I soliti (ig)noti”. Un film già visto, fin troppe volte.

 

Misiani oltre il muro

misiani+

L'onorevole Antonio Misiani appiccica un “post” sul muro virtuale di Facebook per dire che gli altri muri, quelli veri, non hanno più ragione di esistere. Pensiero bello e profondo, che finisce con un richiamo al “fare”. Perché le parole, ormai, non bastano più. Vale la pena citare integralmente, e rifletterci sopra:

«Si erigono nuovi muri.
Si sospende la libera circolazione delle persone.
Si marchiano i profughi.
Se in Europa esiste ancora una classe dirigente degna di questo nome, intervenga e lo faccia subito. Per gestire in modo civile un'emergenza senza precedenti, evitando di far tornare l'Europa indietro di cinquant'anni».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter