Eventi
Al Parco Olmi

Capodanno Cinese, grande festa in Malpensata (con cento lanterne rosse)

Domenica 22 gennaio si inaugura l’Anno del Coniglio. Immancabili le lanterne e il Drago, che sfilerà tra la folla. Assaggi di cibo tipico, omaggi e attività

Capodanno Cinese, grande festa in Malpensata (con cento lanterne rosse)
Eventi Bergamo, 20 Gennaio 2023 ore 15:52

(foto Sergio Agazzi/Polaresco)

Un evento legato a una tradizione antica che, nelle giornate inaugurali di “Bergamo Brescia Capitale della Cultura 2023”, porta in città un’opportunità di festa dal respiro internazionale.

Domenica 22 gennaio, dalle 14.30 alle 18.30, il parco Olmi del quartiere della Malpensata ospita infatti la festa del Capodanno Cinese 2023, promossa dall’Associazione Culturale Cinese Bergamo.

L’evento nel 2020 era stato proposto in prima assoluta a Longuelo (foto Sergio Agazzi/Polaresco)

Si tratta di un evento che nel 2020 era stato proposto in prima assoluta allo Spazio Polaresco e che poi, come molte altre attività, era stato giocoforza sospeso a causa della pandemia. Allora si inaugurava l’Anno del Topo, mentre quest’anno, dopo il 2022, Anno della Tigre, è la volta dell’Anno del Coniglio, che inizia proprio il 22 gennaio e si concluderà il 9 febbraio 2024.

Il Capodanno Cinese segna l’inizio di un nuovo anno zodiacale e secondo la cultura orientale anche di un nuovo ciclo di vita e lavoro. La data di inizio cambia ogni anno (un po’ come la nostra Pasqua) e l’origine di questa antichissima tradizione viene fatta risalire a un mostro degli abissi marini chiamato Nian (che in lingua cinese significa anche “anno”), che aveva il terrore del colore rosso e dei rumori troppo forti. Ecco allora che, per “scacciarne” i malefici, il rosso è il colore ufficiale del Capodanno Cinese, in cui si concentrano attività “rumorose” come fuochi d’artificio, musica e balli.

Al parco Olmi della Malpensata (gestito dalla Cooperativa don Giuseppe Ferrari) la festa sarà occasione per coinvolgere la numerosa comunità cinese presente in città e provincia, ma anche opportunità per condurre i bergamaschi alla scoperta di tradizioni secolari e particolari. Fra gli ospiti attesi anche il sindaco di Bergamo, Giorgio Gori, al quale, alle 15.30, sarà riservato l’onore di “dipingere gli occhi del Drago”, rigorosamente di rosso. Un gesto che secondo un’antica leggenda fa sì che il Drago “prenda vita” prima di sfilare fra la folla.

Lanterne rosse in Malpensata

«La celebrazione - affermano gli organizzatori – vuole essere un buon auspicio per il nuovo anno 2023, in considerazione del fatto che il Coniglio secondo la tradizione cinese è portatore di pace e fortuna”.

Il pomeriggio di festa prevede una serie di attività legate alla cultura cinese: si va dalla scrittura con gli ideogrammi, alle decorazioni e ai giochi pirici, dall’arte del ritaglio della carta ai disegni a tema, passando per l’utilizzo delle bacchette e alle fotografie con “il Coniglio della Fortuna”. Ci saranno prove pratiche di Wushu Kungfu (arte marziale antesignana di tutte le altre) e di Tou Hu, il gioco tradizionale cinese che prevede di lanciare frecce all’interno di un vaso, posto in verticale, a distanza variabile.

Per il pomeriggio di festa si preannuncia un allestimento suggestivo, con lanterne cinesi che addobberanno l’intero parco Olmi. La festa è a ingresso gratuito, aperta ad adulti e bambini. Saranno disponibili a offerta libera assaggi di cibo cinese e per i visitatori (sino ad esaurimento scorte) un omaggio legato al Capodanno Cinese.

Seguici sui nostri canali