Eventi
Fino all'11 ottobre

C'è Sposidea a Villa Castelbarco Le solite cose belle (e una novità)

C'è Sposidea a Villa Castelbarco Le solite cose belle (e una novità)
Eventi 10 Ottobre 2015 ore 07:00

Con gli occhi aperti sull’attualità, pronti a scorgere i cambiamenti della società e del matrimonio. Come un vero e proprio osservatorio, dal quale percepire le nuove tendenze di coppia, dall’inizio della storia fino al giorno del matrimonio, comincia la XXII edizione di Sposidea, il Salone dedicato agli Sposi che vedrà le porte di Villa Castelbarco aperte fino all’11 ottobre, a Vaprio D’Adda. Non solo un evento atteso da centinaia di coppie, che qui troveranno lo spunto per matrimoni indimenticabili, quanto un luogo ricco di incontri d’attualità, dove conoscere nuove figure che sappiano accompagnare, prima ancora del fatidico Sì, la coppia stessa verso un’unione solida e duratura. Ad accogliere gli sposi del 2016, per la prima volta non ci saranno dunque solo stilisti, graphic designer, maestri floreali e wedding planner, ma anche life coach, giornalisti e psicologi pronti a raccontarsi e ad ascoltare le emozioni di chi si prepara al grande passo.

_W4A3469
Foto 1 di 8
_W4A3494
Foto 2 di 8
_W4A3502
Foto 3 di 8
_W4A3504
Foto 4 di 8
_W4A3512
Foto 5 di 8
_W4A3526
Foto 6 di 8
_W4A3532
Foto 7 di 8
_W4A3534
Foto 8 di 8

Allestimenti etico-chic. Consapevole del  valore del matrimonio e dell’unione di coppia, Sposidea si propone quest’anno con un titolo di forte impatto, legato ad Expo 2015: Amore. Nutrimento per il pianeta, energia per la vita. Un’intuizione che mira a raccontare il matrimonio non solo come evento ricco di fascino e poesia, ma anche come momento e luogo nel quale prediligere concetti fortemente etici, come quello del riciclo. Un’arte vera e propria, espressa nelle creazioni del Flower Designer Alberto Menegardi, già noto al grande pubblico per l’angolo verde nella trasmissione Detto Fatto, in onda su Rai2 e condotto dalla bella Caterina Balivo. Di Alberto sono dunque le intuizioni di cascate floreali sgorgate da ex barili di olio, bottiglie di vetro da cui sbocciano fiori diversi, piantine in confezioni di latta. Un connubio singolare, un matrimonio dei sensi che spinge la fantasia oltre la consuetudine per realizzare un matrimonio davvero su misura.

Gli abiti da sposa: una novità. Innovazione e risparmio anche per quanto riguarda gli abiti da sposa, che sempre più spesso vedono cadere la scelta su due modelli, molto differenti tra loro: uno lungo, elegantissimo, per la cerimonia ed il ricevimento, ed uno corto, più libero e disinibito, per il taglio della torta ed i balli finali. In linea con questa tendenza, ma con un occhio di riguardo al portafoglio, la stilista Sara Radice presenterà i suoi modelli 2 in 1, dove preziosi inserti e raffinate cerniere trasformeranno abiti da cerimonia in veri e propri tubini! Il tutto con tessuti naturali, realizzati come materiali ecosostenibili, nel rispetto dell’ambiente.

_W4A3549
Foto 1 di 4
_W4A3551
Foto 2 di 4
_W4A3562
Foto 3 di 4
_W4A3569
Foto 4 di 4

Gli incontri con lo psicologo. Ma la vera novità di questa XXII edizione sono gli incontri dedicati all’anima della coppia, che più che mai deve tornare a vibrare, grazie ad un cammino nel quale si sposino dialogo, attenzione all’altro e sessualità. A questo proposito sono stati pensati gli appuntamenti Il tocco dell’Amore, nel corso dei quali la life coach Cinzia Annoni, autrice del volume Il volo della ninfea, massoterapista ed esperta di discipline olistiche, approfondirà i segreti di una buona intesa sessuale. E se pensate che non ce ne sia bisogno, vi sbagliate. E di grosso. Un recente sondaggio proposto proprio dagli organizzatori di Castelbarco, cliccato da 1385 persone in soli 30 giorni, ha svelato infatti quanto oggi più che mai la coppia consolidata viva e si frequenti più sul web che nella reale quotidianità. L’amore al tempo del web, questo il nome del sondaggio, condotto dagli esperti dell’Ordine degli Psicologi della Lombardia su un campione prevalentemente femminile in una fascia d’età che va dai 14 ai 74 anni, ha svelato infatti che le donne preferiscono affidarsi al reale piuttosto che al virtuale solo nella fase di conoscenza del partner come, ad esempio, il primo appuntamento. Ma quando l’amore è consolidato negli anni, il 56 percento delle persone intervistate affida la propria comunicazione con il partner ai social network e alle applicazioni per smartphone. Una vera rivoluzione, che dimostra come ora si sia più che mai nell’era dell’amore 2.0. Immancabili dunque, e decisamente in linea con la contemporaneità, gli incontri Un caffè con lo psicologo, per consulti gratuiti su qualsiasi tematica legata alle emozioni.

Gli orari d’apertura di Sposidea (in via per Concesa,4 – Vaprio D’Adda) saranno oggi dalle 18 alle 23, sabato dalle 10 alle 23 e domenica dalle 10 alle 20. Il costo del biglietto intero è di 7 euro, 5 euro invece per il ridotto. Su Sposideapp.it è inoltre possibile scaricare l’applicazione dedicata all’intera manifestazione.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter