Eventi
Stilata dal The Guardian

I dieci festival estivi europei meno noti ma più divertenti

I dieci festival estivi europei meno noti ma più divertenti
Eventi 12 Settembre 2015 ore 18:46

Sì, è vero, l'estate è ormai alla fine. Ma non facciamoci prendere dalla nostalgia: è stata una stagione calda, soleggiata e soprattutto divertente. Lo sanno bene quelli che hanno deciso di passare alcuni giorni nei bellissimi festival che hanno rallegrato tutta Europa. Il Vecchio Continente, infatti, d'estate si riempie di feste bizzarre, eventi sopra le righe e musica a tutto volume. L'obiettivo ultimo è sempre e solo uno: divertirsi. Il Guardian ha realizzato una lista dei 10 festival europei più bizzarri, tra location tutt'altro che banali e spettacoli da Mille e una notte. Dai parchi di un castello quattrocentesco in Belgio agli stabilimenti di un'ex fabbrica in Slovenia. E ce n'è uno anche in Italia. Scopriamo insieme quali sono.

 

Meadows in the mountains, Bulgaria

Piccoli stages immersi nel rigoglioso paesaggio dei Monti Rodopi. Con i falò, le bandierine colorate che svolazzano tra gli alberi e la nebbiolina in cui ci si sveglia la mattina sembra di stare in campeggio. La musica è un mix di techno, house e soul.

 

Festiwal Tauron Nowa Muzyka, Polonia

Festival Tauron Nowa Muzyka, Polonia

Si tiene in pieno centro a Katowice, nella storica regione della Slesia. I "festivallari" si radunano in una miniera di carbone abbandonata per ascoltare musica d'avanguardia. Il giacimento che oggi ospita fiero il suo evento è la KWK Katowice, in funzione dal 1823 al 1999. La musica si disperde dai capannoni ai magazzini sino alla vecchia torre di pressione. Per i più curiosi: tour esplorativo del complesso.

 

Southern Soul Festival, Montenegro

L'appuntamento è al Copacabana Beach, sulla Velike Plaza, una delle spiagge più belle della costa montenegrina. Si balla da mattina a sera sulla vasta spiaggia di sabbia fine, a suon di soul, jazz, funk, house e disco. Per una autentica vacanza musicale.

 

Mandrea Music Festival, Italia

Sulle colline che si affacciano sul Lago di Garda, ai piedi delle Dolomiti, si campeggia nello scenario unico del paesaggio trentino. Non solo musica, principalmente reggae, ma anche svago grazie alle numerose performance artistiche (teatro, danza, laboratori, cinema) e sportive (mountain bike, arrampicata, skate, escursionismo). Quest'anno è figurato tra i dieci migliori festival d'Italia.

 

Festival Yeah!, Francia

11391454_635210256615827_5287136799545021915_n

Francia meridionale, zona della pittoresca Provenza-Alpi-Costa Azzurra. Ci troviamo a Lourmarin, piccola città di poco più di mille abitanti. L'evento coinvolge l'intero borgo, specialmente l'area attorno al castello rinascimentale. Musica indie, rock e folk da ascoltare passeggiando tra le antiche vie. Un festival per giovani ma anche per famiglie, grazie al tendone con console e musica per bambini.

 

Træna Festival, Norvegia

In una delle più piccole municipalità della Norvegia, a Træna (500 abitanti), si svolge il festival di musica a cui partecipa praticamente tutta la popolazione locale. Ci si arriva in traghetto e si campeggia in quello che è uno degli ambienti più selvaggi e incontaminati d'Europa. Obiettivo: ascoltare musica, prettamente nordica, nel bel mezzo del mare norvegese e al confine con il circolo polare artico.

 

MS Dockville, Germania

Nella miriade dei festival musicali tedeschi, l'MS Dockeville si distingue per l'originalità della sua location. A ospitarlo è il molo sulle sponde del fiume Elba, nel distretto di Wilhelmsburg ad Amburgo. Le installazioni marittime, le gru e l'ampio spazio per lo stoccaggio dei container fanno da cornice a questo party musicale e artistico unico nel suo genere.

 

Flow Festival, Slovenia

Le scorse edizioni si sono tenute a Helsinki, in una ex centrale elettrica nel quartiere di Suvilahti. Quest'anno, per la prima volta, il Flow Festival si è spostato a Lubiana, in una ex fabbrica di tabacchi del 1800. Un'affluenza record di 70mila persone in tre giorni e ospiti del calibro di Florence + The Machine, Beck, Pet Shop Boys e Belle and Sebastian. Oltre alla musica, nei magazzini dell'ex area industriale si organizzano performance artistiche, seminari e attività culinarie. Dal prossimo anno torna a Helsinki (12-14 agosto 2016).

 

Into The Valley, Svezia

Nessun altro nome potrebbe rendere meglio l'idea. Into the Valley (che oltretutto riprende il titolo del singolo degli Skids uscito nel 1979) è un'arena musicale a 280 km a nordovest di Stoccolma. Si svolge nella cava di Dalhalla, in quell'ammasso di pietra grigia che si pone in contrasto con il verde della foresta circostante e con il blu del laghetto che emerge dal fondo della cava. L'evento offre musica elettronica d'avanguardia, installazioni artistiche di ogni genere e cibo di strada servito dai camion bar.

 

Paradise City, Belgio

Musica elettronica e indie si diffondono nei parchi del castello quattrocentesco di Ribaucourt, a Perk, appena fuori Bruxelles. Un ritrovo “green”, data la politica dei suoi organizzatori: energia verde, cibo vegetariano, bicchieri riutilizzabili e una green card invece del solito biglietto.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter