Eventi
Foto e video dal cantiere

Non è ancora lo stadio dei sogni ma sarà già qualcosa di bello

Non è ancora lo stadio dei sogni ma sarà già qualcosa di bello
Eventi 25 Giugno 2015 ore 09:30

Adesso è ufficiale: i lavori allo stadio Comunale di Bergamo sono iniziati, l’impianto bergamasco sta cambiando radicalmente volto e per l’inizio del prossimo campionato l’Atalanta avrà a disposizione un impianto con diverse novità strutturali e senza barriere tra campo e tifosi davanti alle due tribune. Tutte le migliorie in cantiere saranno dettagliate alla stampa martedì 30 giugno, a Bergamo, nella Meeting Room della Business Company Percassi: verranno presentati i progetti, ma già dalla prima visita al cantiere, concessa martedì 23 giugno, si sono potute notare diverse novità.

 

 

La Tribuna cambia volto. Nelle scorse settimane la società aveva chiesto agli abbonati di Tribuna Centrale e Tribuna laterale di prendere contatto con Zingonia per conoscere le novità. Si vociferava di un parterre completamente rinnovato e di panchine all’inglese e i primi lavori effettuati confermano le indiscrezioni: il colpo d’occhio è decisamente forte. Nei primi giorni di lavoro, i circa 50 operai della ditta SMV Costruzioni hanno provveduto a smontare completamente le tribune del parterre in metallo, tutti i seggiolini nerazzurri, le vetrate che separavano gli spettatori dal campo e perfino le scalinate in cemento. Dalle immagini si vede chiaramente che alle spalle delle panchine ci sono almeno una decina di metri di vuoto che saranno rimodulati con una nuova tribuna bassa, a ridosso del campo, e con le panchine all’inglese, rialzate rispetto al livello del campo. Appare scontato che l’intero settore sarà riorganizzato sia in termini di posti che di offerta al pubblico. Così lo stadio di Bergamo avrà una zona dell’impianto molto accogliente e coperta che permetterà ai tifosi di vivere la partita praticamente dal terreno di gioco.

 

 

Sky Box, stampa, disabili e Creberg. Nella parte alta sono state eliminate le strutture rialzate in metallo che ospitavano la stampa. Nella passata stagione, i box 1 e 2 furono adibiti a sky-box per gli sponsor. L’intervento di ammodernamento è radicale e prevede la costruzione di una quindicina di spazi esclusivi, che avranno da una parte la visuale sul campo e, alle spalle, degli stupendi finestroni con vista su Città Alta e sulla Maresana. Tutta la zona riservata alla stampa sarà spostata in un’area della Tribuna Centrale. La rimozione dei seggiolini e delle scale in cemento conferma che ci saranno parecchie novità nella distribuzione dei posti e anche ai diversamente abili sarà riservata un'attenzione del tutto particolare: con l’abbattimento delle barriere, ragazzi e accompagnatori in carrozzina non saranno più costretti a seguire le gare sotto la pioggia. I lavori nel parterre Creberg lasciano intendere che proprio lì si potrebbero vedere nuove e più confortevoli aree per i disabili.

 

 

Illuminazione e campo di gioco. Dal punto di vista strutturale, i lavori più pesanti stanno riguardando le due tribune, ma affinché lo stadio di Bergamo sia un impianto in regola con le norme Uefa sono necessarie altre migliorie. Secondo le linee guida europee, il campo dovrà essere allargato di almeno un metro: l’intervento di ristrutturazione permetterà sia di ottemperare a questa richiesta che di risolvere il problema della distanza delle panchina al campo che deve essere di almeno 5 metri. Anche l’impianto di illuminazione è stato completamente smontato: i fari verranno sostituiti con luci di nuova tecnologia e con maggior potenza illuminante per venire incontro alle esigenze televisive. L’intervento sarà completato da una nuova centrale elettrica, con costi a carico del Comune di Bergamo, a differenza di tutti gli altri che saranno invece sostenuti dalla società Atalanta.

4 foto Sfoglia la gallery

La fine dei lavori. Il prossimo campionato di serie A inizierà domenica 23 agosto. L’Atalanta farà richiesta per giocare la prima gara fuori casa e anche la Coppa Italia (in programma per il 15 agosto) vedrà i nerazzurri giocare lontano da Bergamo. Le ditte che stanno effettuando i lavori (oltre alle SMV di Albano anche la Termigas) hanno previsto, come tempistica per la riconsegna dell’impianto, la fine di luglio. Nelle settimane successive ci sarà tempo per varie verifiche, collaudi e ultime rifiniture. Non siamo ancora di fronte allo stadio che tutti sognano, ma i lavori iniziati al Comunale cambieranno decisamente in meglio la parte storica dell'impianto. Per chi ama l’Atalanta, ma anche per la città intera, un significativo passo in avanti.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter