Eventi
L'annuncio

Tra fiaba e incanto, la Casa Bergamasca di Babbo Natale torna a Gandino dal 19 novembre

Ancora una volta la Val Seriana sarà meta di migliaia di bambini. Allestimento già avviato nell'antico Palazzo Ongaro

Tra fiaba e incanto, la Casa Bergamasca di Babbo Natale torna a Gandino dal 19 novembre
Eventi Val Seriana, 17 Settembre 2022 ore 09:37

L’annuncio, particolarmente atteso, è arrivato alle soglie dell’autunno: anche quest’anno Babbo Natale ha scelto la Val Seriana per salutare tanti bambini che lo aspettano con trepidazione. La sua Casa Bergamasca sarà infatti allestita, a partire da sabato 19 novembre, nell’antico Palazzo Ongaro di Gandino, nel cuore del centro medievale dominato dalla monumentale Basilica di Santa Maria Assunta.

A rendere possibile l’accoglienza di un ospite di tale rilievo sarà ancora una volta lo staff della Fattoria Ariete di Gorno, coordinato da Mauro Abbadini e Roman Ceroni, che curano allestimento, logistica e accoglienza. Il progetto è partito nel 2007 in Val del Riso e negli anni successivi ha coinvolto Clusone, Lovere, Gromo e la stessa Gandino, che già dal 2014 al 2016 aveva accolto Babbo Natale per la gioia di migliaia di visitatori.

Per tanti bambini, l’opportunità di consegnare di persona la fatidica letterina con la lista dei regali è un piccolo sogno che si avvera. «Il centro storico di Gandino - sottolinea Ceroni, vero e proprio direttore artistico degli allestimenti - è la location ideale, per la suggestione dei luoghi, la presenza di spazi architettonici incredibili e sinergie evidenti, a cominciare dal Museo dei Presepi, con centinaia di preziose riproduzioni della Natività. Per un uomo forte, buono e generoso come Babbo Natale, la Val Gandino, terra di mercanti e di nobili personaggi che hanno fatto conoscere nel mondo questo lembo di terra, è davvero una seconda casa perfetta. Chissà che non voglia chiedere addirittura la residenza».

Negli affascinanti ambienti dell’antica dimora, i bambini compilano la loro letterina, consegnandola di persona a Babbo Natale con cui dialogano amabilmente. I genitori possono scattare liberamente le fotografie di un incontro tanto memorabile e aggirarsi poi fra le stanze (cucina, bagno, camera da letto, salotto, ecc...) di una residenza destinata a restare nei ricordi più belli di ogni famiglia, rafforzati dai laboratori a tema e dal giardino esterno, in cui saranno presenti gli animali della fattoria.

Un presepe del Museo di Gandino con la ricostruzione della piazza del paese

La Casa Bergamasca di Babbo Natale a Gandino sarà aperta al pubblico dal 19 novembre al 26 dicembre (dalle 14 alle 18 ogni sabato e domenica pomeriggio, ma anche giovedì 8, venerdì 9 e lunedì 26 dicembre). L’intera Val Gandino proporrà eventi collaterali di animazione e promozione, il calendario è in via di definizione. Tutte le letterine consegnate a Babbo Natale parteciperanno al concorso “Gratis in miniera e in Fattoria”, che mette in palio a estrazione visite guidate gratuite dei vincitori con i propri compagni di classe alla Fattoria Ariete e alla “miniera tascabile” della Valle del Riso. Info complete sono disponibili sul sito www.lacasabergamascadibabbonatale.it e al numero 3473240391.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter