Fiere e manifestazioni
In fiera

Bergamo Sposi compie 26 anni. E lancia il nuovo concorso su acconciature e make-up

I giorni saranno cinque, da venerdì a domenica la tradizionale esposizione, lunedì e martedì il contest per giovani

Bergamo Sposi compie 26 anni. E lancia il nuovo concorso su acconciature e make-up
Fiere e manifestazioni Bergamo, 25 Gennaio 2023 ore 16:53

Con l'edizione che a breve avrà il via, sono ventisei anni di Bergamo Sposi. Da venerdì 27 gennaio a domenica 29 gennaio, l'appuntamento è alla Fiera di Bergamo con il salone dedicato al matrimonio promosso da Confesercenti e organizzato da Ecspo in collaborazione con Promoberg. L'inaugurazione è fissata per venerdì alle 15.30 con il taglio del nastro.

2.500 metri quadrati di esposizione

Saranno più di settanta gli espositori presenti che, nei 2.500 metri quadrati allestiti nella galleria centrale e nei due foyer laterali del polo fieristico di via Lunga, daranno visibilità a circa 160 tra i brand più noti del settore wedding provenienti soprattutto dalla Bergamasca.

Antonio Terzi, presidente di Confesercenti Bergamo conferma: «I visitatori trovano tra gli stand spunti, idee e servizi di alta qualità che saranno decisivi per rendere perfetto e indimenticabile il loro giorno più bello. La Fiera è ormai un punto di riferimento nel settore del wedding». Domenica 29 gennaio (dalle 15) sulla passerella di Bergamo Sposi sfileranno le proposte di alcuni atelier e sartorie di abiti da sposa, come da programma.

La novità del 2023

Tra gli abiti da sposa, sposo e cerimonia e bomboniere, tra partecipazioni alla fotografia e organizzazioni di ricevimenti, tra intrattenimento e altro ancora del settore wedding, compare quest'anno una novità con un focus sui giovani. Per la prima volta, verrà presentato il concorso La sposa artistica – Armo Beauty, pensato soprattutto per gli studenti dei settori acconciature e make-up.

Al termine delle tre giornate espositive, gli stand lasceranno spazio agli allestimenti per il concorso, di scena nelle giornate di lunedì 30 e martedì 31 gennaio. «Con l’aggiunta del concorso, quest’anno di fatto le giornate dedicate al wedding salgono a cinque, tutte ad ingresso gratuito», evidenzia Cesare Rossi, vicedirettore di Confesercenti Bergamo. L’evento ha il contributo di Regione Lombardia e il patrocinio di Bergamo Brescia Capitale italiana della Cultura 2023.

Dopo il Covid

Ornella Schenatti, amministratore di Ecspo e project manager di Bergamo Sposi dal 2007, riassume in poche parole lo spirito e il programma della fiera: «Le vicende legate alla pandemia hanno fatto riscoprire in molti il valore delle relazioni vis a vis, e questo è emerso chiaramente sia tra gli operatori sia tra il pubblico, come nel caso delle coppie che sono alla ricerca delle soluzioni migliori per organizzare il proprio matrimonio. In questa edizione abbiamo registrato un incremento del numero di espositori del settore ricevimento e ristorazione. Ma il ventaglio di offerte per il pubblico è variegato e ben rappresentato, tra abiti da sposo, sposa e cerimonia, bomboniere partecipazioni e liste nozze, fedi e gioielli, noleggio auto e carrozze, viaggi di nozze, foto e video, musica e intrattenimento, wedding planner, estetica e benessere».

Luciano Patelli, presidente di Promoberg Srl sottolinea: «Il salone del matrimonio ha il grande merito di essere sempre stato al fianco degli operatori della filiera wedding, soprattutto negli anni più difficili».

Iscrizione e orari

Gli eventi sono entrambi a ingresso gratuito con una semplice registrazione online sul sito della manifestazione. Gli orari:

  • venerdì dalle 16 (cerimonia d’inaugurazione a partire dalle ore 15.30) alle 20;
  • sabato e domenica dalle 10 alle 19
  • lunedì e martedì (per il concorso) dalle 9.30 alle 17.30.

Prosegue anche quest’anno la proficua collaborazione con Cesvi (Charity partner), l’organizzazione umanitaria italiana laica e indipendente fondata a Bergamo nel 1985, che opera in tutto il mondo per supportare le popolazioni più vulnerabili nella promozione dei diritti umani, nel raggiungimento delle loro aspirazioni, per lo sviluppo sostenibile.

Seguici sui nostri canali