Tendenze
niente sprechi

A Oriocenter un Natale da sogno, ma all'insegna della sostenibilità

Il centro commerciale non ha voluto rinunciare all’atmosfera, ma con responsabilità. Il direttore Pizzagalli: «Resta lo spirito riducendo i consumi»

A Oriocenter un Natale da sogno, ma all'insegna della sostenibilità
Tendenze Bergamo, 26 Novembre 2022 ore 09:10

Natale sì, ma responsabilmente: venerdì 18 novembre a Oriocenter si sono accese le luminarie in attesa delle festività, con più di un occhio rivolto però alla crisi energetica che sta investendo i consumi di aziende e famiglie. Valutato l’impatto globale della crisi, il mall più grande d’Italia ha infatti deciso di salutare l’apertura della stagione dello shopping delle feste con un allestimento natalizio scenografico ma progettato in chiave sostenibile, nel segno dell’ottimizzazione e della massima capitalizzazione scenica degli addobbi.

Per fare alcuni esempi: l’impiego di luci a Led di nuova tecnologia, il controllo della luminosità dei vari elementi scenici e un’ottimizzazione delle metrature e delle superfici illuminate, sia internamente che sulle pareti esterne, consentiranno di ricreare la scintillante atmosfera natalizia a cui i visitatori sono abituati, riducendo al tempo stesso gli sprechi e promuovendo un consumo più efficiente. Sempre per questo motivo, l’illuminazione interna del centro commerciale sarà attiva per un periodo di tempo ridotto nel corso della giornata.

Grande classico degli ultimi anni di allestimenti natalizi del mall, tornerà anche il Villaggio di Natale in miniatura al primo piano, un allestimento con giostre in movimento, personaggi, edifici illuminati e scenari natalizi; un mondo in scala ridotta che negli scorsi anni ha sempre catturato l’attenzione dei visitatori e che rappresenta un piccolo capolavoro tecnico, con meccanismi semplici e sofisticati allo stesso tempo, che sfruttando principalmente energia cinetica consentono per altro di avere, anche in questo caso, un impatto molto contenuto dal punto di vista dei consumi.

«Quest’anno - spiega il direttore del mall Ruggero Pizzagalli - Oriocenter affronta il periodo delle feste senza perdere lo spirito gioioso del Natale, ma con un occhio di riguardo in più. La decisione di riprogettare gli allestimenti natalizi, riducendo in modo importante la metratura delle luminarie e rimodulando l’illuminazione dei grandi spazi che caratterizzano il nostro mall, rientra in una più ampia visione strategica volta a ridurre i consumi, in una stagione in cui la fornitura di energia elettrica è oggettivamente una problematica cruciale».

Del resto, durante tutti gli ultimi anni Oriocenter ha intrapreso un percorso irreversibilmente e convintamente diretto verso il risparmio dei consumi, attraverso scelte oculate che riescano a ottenere questo risultato strategico, importante sia eticamente, sia economicamente, senza sacrificare la grandeur tipica dei centri commerciali e la cura estetica e architettonica di cui, per altro, Oriocenter rappresenta per certi versi un’avanguardia, specie dopo l’ampliamento del 2017.

Oltre alla rimodulazione dell’allestimento natalizio, che è appunto soltanto l’ultimo tassello in ordine cronologico di un percorso che dura e che è destinato a durare, Oriocenter ha già intrapreso quest’anno una serie di azioni volte al risparmio energetico. Per fare degli esempi: l’illuminazione di parcheggi e ingressi è stata completamente rimodulata tenendo conto degli standard di sicurezza; la luce artificiale delle gallerie ha subito una significativa riduzione, risultato possibile grazie allo sfruttamento ottimale della luce naturale che filtra dalle vetrate, una componente importante del progetto architettonico per rendere il mall uno spazio accogliente e luminoso; l’utilizzo delle scale mobili è stato ottimizzato attraverso una serie di accorgimenti che permettono ai meccanismi responsabili dei consumi di entrare in funzione solo quando necessario.

Tutte queste misure sono state studiate e implementate nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia di sicurezza, affinché l’esperienza di shopping e intrattenimento continui a essere positiva e all’altezza delle aspettative. «Con un impatto minimo sulla quotidianità - spiega ancora Pizzagalli -, queste misure ci aiuteranno ad avere la stabilità operativa necessaria per continuare a concentrarci sulla crescita degli spazi e sull’ampliamento della gamma di insegne e servizi che proponiamo, mantenendo fede alla nostra promessa di unicità e di attenzione alle esigenze e alla soddisfazione del cliente».

Seguici sui nostri canali