Menu
Cerca

Il galateo dei gioielli: gli anelli da uomo

Il galateo dei gioielli: gli anelli da uomo
Tendenze Bergamo, 24 Novembre 2020 ore 06:49

Sono numerosi gli uomini che indossano varie tipologie di gioielli. Per quanto riguarda gli anelli da uomo sono spesso l’unica concessione che il genere maschile fa all’utilizzo dei gioielli. Forse perché molti si trovano a dover indossare una fede, quindi decidono che assieme a quella possono portare anche un altro anello. Forse perché si tratta di gioielli che non risultano particolarmente vistosi, o che non sono visti come provocatori, come invece avviene ancora oggi per gli orecchini o le collane da uomo.

Esiste un galateo per i gioielli

Partiamo da questa questione: esiste un galateo, un bon ton su come andrebbero indossati i gioielli, che vale anche per l’uomo. Chiaramente ognuno è libero di fare come crede, ma in linea generale esistono dei suggerimenti che permettono di sapere quali siano gli accessori che sono comunemente accettati a livello globale, compresi gli anelli uomo. La prima regola del galateo, per quanto riguarda i gioielli in generale, ci dice di evitare gli eccessi. Ecco, la fede è un anello che molti indossano quotidianamente; ad essa avviciniamo un altro anello, al massimo due. Se ci si deve presentare a una cerimonio particolare o per un evento formale, allora è consigliabile evitare di indossare un anello per ogni dito.

Gemme e materiali preziosi

Il galateo dei gioielli prevede anche che l’uomo prediliga gioielli non eccessivamente vistosi, soprattutto quando indossa abiti classici. Meglio quindi evitare anelli con gemme colorate, o gioielli in oro rosato. È possibile trovare diverse tipologie di anelli uomo su Bluespirit per potersi orientare sul modello da prediligere in questi eventi. Il materiale può essere anche semplicemente l’acciaio, ma si trovano in commercio anche anelli da uomo in oro; in questo ultimo caso evitiamo gli anelli troppo grandi e particolarmente vistosi, perché potrebbero risultare eccessivi.

L’anello sul pollice

Se si decide di scegliere un solo accessorio è consigliabile evitare il singolo anello da pollice, che purtroppo molti uomini amano. Scegliamo piuttosto un singolo anello per una delle dita centrali della mano: anulare o medio. In passato i dignitari indossavano un singolo anello sull’indice, spesso quello con il sigillo di famiglia. Per quanto riguarda mignolo e pollice, non andrebbero decorati con un anello da uomo. Si tratta ovviamente di suggerimenti che riguardano le occasioni formali o situazioni in cui si desidera “fare bella figura”. Anche nei casi in cui si deve presenziare all’incontro con un cliente, o a una riunione aziendale, è consigliabile evitare di indossare un numero eccessivo di anelli e di portarli proprio sul pollice o sul mignolo. 

Le dimensioni degli anelli

Un anello dovrebbe risultare decorativo per le mani; capita di trovare nei negozi di gioielli accessori da uomo molto grandi, vistosi, di dimensioni cospicue. Un anello molto grande, spesso e imponente può essere indossato solo da chi possiede mani con dita grandi e spesse; in caso contrario l’accessorio molto grande diventerà eccessivamente vistoso, andando ad eclissare completamente la mano che lo indossa. Per una mano piccola si consigliano gioielli piccoli, sembra banale ma non tutti seguono questo piccolo accorgimento.