Se vi siete stufati della solita calamita

Cosa mi hai portato da Bergamo? Ecco i souvenir di tendenza

Cosa mi hai portato da Bergamo? Ecco i souvenir di tendenza
12 Luglio 2014 ore 11:20

Souvenir in francese sta per “ricordo”. In tutte le altre lingue indica, appunto, un oggetto che ricorda un luogo: una gondola in plastica, un collier Mikimoto, una mini Torre di Pisa igrometrica, un gioiello da Tiffany.

A Bergamo. L’Ufficio del Turismo si fregia di iconografie di Arlecchino arricchite del  nome della città scritto a caratteri cubitali e destinate a viaggiatori old style, affezionati al concetto tradizionale di souvenir. Produttori meno istituzionali, immaginando altre tipologie di acquirenti, hanno pensato a oggetti che possono riflettere le tante sfaccettature di una città poliedrica. Abbiamo tracciato una sorta di cadeaux ideale per ogni profilo.

Il romantico Bohemienne

01

L’acqua di Bergamo è l’essenza che può evocare il ricordo olfattivo della nostra città.Di recente invenzione, ha seguito il mood dell’Acqua di Parma, dando vita a molteplici fragranze che definiscono uno stile di vita elegante e senza tempo. Si può scegliere il profumo “Piazza Vecchia” per sentire la brezza di città alta anche al di là delle mura.

L’intenditore

birra31

Non tutti sanno che la birra bergamasca è motivo di vanto per intenditori autoctoni e non. Artigianale, di grande qualità, realizzata con passione e maestria da mastri birrai in micro birrifici sparsi nella Provincia (8 per l’esattezza, per una produzione di 3 mila ettolitri l’anno), da degustare sul posto o esportare in terra straniera. Il recupero di una vecchia tradizione si percepisce nella gioia di avere anche a casa la birra spillata come al pub. Si può così avere a disposizione una varietà di sapori capace di far invidia ad una cantina di vini d’eccellenza. Elav, Orobia.

Una Fedra

496543_1017569_Fedra_grup_16342745_display (1)

La borsa di Tiziana Fausti è un must have (oggetto che si deve assolutamente possedere). Con iniziali, per essere ancora più cool. Se si è turisti a Bergamo – e se l’accezione di turista comprende una vena fashion – un giro nel quadrilatero della moda bergamasca, sul Sentierone, non può essere evitato. Con la it-bag (la borsa del momento) progettata da Tiziana Fausti in memoria della madre, porterete il gusto orobico durante lo shopping di casa vostra.

Retrò

S.-Pellegrino-Close-up-2011

Una bottiglia di acqua San Pellegrino. La sua stella rossa è diventata ambasciatrice italiana nel mondo, preferita da personalità di spicco e celebrità, prediletta da grandi produzioni internazionali, da icone del cinema e registi di fama mondiale (partner ufficiale del festival di Cannes). La verve e la personalità frizzante di questa acqua della Val Brembana, la rendono un simbolo assoluto dello stile del nostro Paese sin dal 1960, quando debuttò nella “Dolce Vita” di Fellini.

Una tela del Caglioni

caglioni-forlini31

Pittura libera e visionaria. Se volete portarvi a casa una prospettiva di Bergamo non convenzionale, una tela di Stefano Caglioni può essere il modo giusto per dare colore al ricordo.

Trend setter

daniela-gregis-ss-2013-ivo-milan-selection

Una qualsiasi cosa dell’atelier di Daniela Gregis. Ogni accessorio, oggetto, libro, calzino, merita una sezione importante del tempo trascorso in città. Entrare nel suo Spazio che si affaccia su Piazza Vecchia vuol dire respirare ricerca, passione, creatività che animano ogni frammento del suo mondo, fatto di contaminazioni e giochi di rimandi artistici.

Buongustaio

Bergamo_Casoncelli_6

Se il viaggio verso casa è breve, il sapore bergamasco si può ritrovare in una porzione take away del Polentone. Ovviamente nella shopping list culinaria non possono mancare i Casonsei artigianali. Sarebbe come tornare da Bologna senza tortellini. Per i golosi irriducibili l’alternativa è coreografica: il caro e vecchio dolce Polenta e osei. Allegro e zuccheroso. Un colpo basso alla dieta ipocalorica.

Ironico

1958531_635350339868757_75892017_n

Un cerchietto Evelyne Aymon. Come avere un fumetto sulla testa, capace di raccontare il nostro stato d’animo, l’umore del momento, la luna della giornata, trasformandolo  in materia. Nati dall’estro creativo di Fulvia Galbusera, ogni cerchietto esprime un pensiero, un’idea e lo trasmette al mondo. Per farsi portavoce del bizzarro mondo bergamasco anche all’estero.

Lo sportivo

ATALOGOprincipale_410Wx410H

Il merchandising dell’Atalanta può davvero soddisfare i profili più esigenti, proponendo un’infinita schiera di accessori e articoli che raccontano, a tifosi, appassionati ed estimatori, l’intramontabile fede nerazzurra.

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia