Il 15 ottobre sul Lago d’Iseo

Christo cammina ancora sul Sebino ma con una passerella da sfogliare

Christo cammina ancora sul Sebino ma con una passerella da sfogliare
Tendenze 05 Ottobre 2017 ore 06:00

Per usare un verbo che ben si accorda al suo nome d’arte, e pure all’installazione che ha portato 1 milione e 200 mila persone tra Bergamo e Brescia, a giugno di un anno fa ha fatto risorgere il turismo sul Lago d’Iseo. Anzi, lo ha fatto sorgere, perché una notorietà del genere, il Sebino, non l’aveva mai vista (e neppure un flusso di visitatori). Ora ritorna in quel territorio in cui ha seminato emozioni a piene mani. La visita di Christo era annunciata, ma all’appuntamento mancava solo la data, comunicata nella serata di ieri: mercoledì 15 ottobre. L’artefice della passerella galleggiante incontrerà il pubblico per presentare il catalogo definitivo dell'opera The Floating Piers al pubblico italiano nell’area espositiva Le Palafitte, a Sulzano.

4 foto Sfoglia la gallery

Un tomo da 846 pagine. Pensato e firmato dall'artista, il catalogo rivela la storia completa dello straordinario progetto in 846 pagine, che presentano i bozzetti preparatori, i collage, così come importanti documenti, i progetti ingegneristici, i dati tecnici, le mappe e più di 2mila fotografie del progetto. I testi, in italiano e inglese, li hanno curati Germano Celant e Adam Blackbourn, i clic li ha scattati l’amico e fotografo ufficiale Wolfgang Volz. Costosetto, però , il volume: la cifra da sborsare è di 750 euro per la versione base, dotata di un campione della stoffa originale giallo dalia da 24 centimetro di lato. Ma l’editore, la tedesca Taschen, ha predisposto anche una versione premium da 3mila euro con opere d’arte in miniatura incluse. Christo autograferà le copie vendute alla presenza del presidente di Regione Lombardia Roberto Maroni.

Intanto in Rete è caccia ai cimeli. Avevamo raccontato la vicenda del consigliere comunale di Bergamo Simone Paganoni che, in virtù delle nuotate dal campeggio dov’era in vacanza fino al sito dell’installazione, in via di smantellamento, era riuscito ad accaparrarsi una delle boe di plastica che componevano il pavimento galleggiante dell’opera. Ora su Ebay uno dei 220mila cubi in polietilene bianco (mai messi in vendita al grande pubblico) è in vendita a prezzi che arrivano a 700 euro. Anche i lembi di tessuto giallo dalia vanno bene: fino a 600 euro.