Tendenze
Sull'internet archive

I mitici videogame degli anni '80 adesso sono tutti gratis online

I mitici videogame degli anni '80 adesso sono tutti gratis online
Tendenze 13 Gennaio 2015 ore 14:55

Già lo scorso novembre The Internet Archive aveva lanciato un progetto per la raccolta di giochi arcade vintage disponibili online, pubblicando un primo gruppo di 900 titoli scaricabili dal loro sito. Da qualche giorno, però, la biblioteca di The Internet Arcade si è notevolmente allargata, includendo nei suoi database altri 2400 nuovi titoli di videogiochi nati originariamente per Ms-Dos. Non si tratta di giochi qualsiasi, ma di quelli che hanno accompagnato intere generazioni di gamer.

I titoli sono tantissimi, qualche esempio? Prince of Persia, Doom, Pac Man, Zelda, SimCity. L’offerta di giochi è davvero molto ampia, e si può scegliere il titolo che più si preferisce tra tanti e differenti generi: si va dalla strategia all’avventura, dal fiabesco fino all’alta tensione. La cosa davvero importante e che ha riscosso molta ammirazione sul web è che ogni gioco può essere utilizzato gratuitamente. Insomma è come se da qualche giorno fosse nato un vero e proprio paradiso per tutti quegli appassionati e nostalgici dei videogames anni ’80, che, si sa, non passano mai di moda, ma, soprattutto, rimangono nei ricordi di chi ha avuto la fortuna di poterli provare in quegli anni.

 

 

Come si gioca. Innanzitutto occorre andare sul sito di Internet Archive all’indirizzo https://archive.org/. Poi basta un clic sulla categoria Software in testa alla pagina, e, scorrendo nella nuova schermata, all’interno del riquadro Sub-Collection, bisogna selezinare la voce Classic PC Games, oppure continuare a scorrere sino a trovare Software Library. A questo punto, per ognuna delle due scelte, aperta la nuova pagina, basterà cliccare sulla voce All items, per poter accedere agli elenchi completi dei giochi, e qui, finalmente poter (ri)iniziare a giocare.

La reazione del web. Non appena la notizia si è diffusa sul web, sono iniziati a circolare commenti a dir poco entusiasti. Innanzitutto, ciò che ha suscito molto interesse è la possibilità di poter utilizzare giochi che oggi non sono più compatibili con i moderni software. Oltretutto, la possibilità di provarli gratuitamente ha incuriosito non solo chi negli anni ’80 si era divertito ad usarli, ma anche i giovani appassionati che fino a questo momento ne hanno sentito solamente parlare. Alcuni utenti, però, hanno subito messo in luce una pecca del sito: l’emulatore che fa funzionare tutto, Em-Dosbox, è ancora in fase beta, quindi qualche titolo potrebbe non girare in modo impeccabile. Inoltre, naturalmente, non sono consentiti i salvataggi, per cui ogni volta si riparte da zero.

Cos’è l’Internet Archive.  In sostanza si tratta di un’immensa biblioteca digitale no-profit il cui unico scopo è quello di rendere libera e accessibile la conoscenza per tutti. Per questo motivo, Internet Archive raccoglie e mette a disposizione di tutti libri, canzoni, software, giochi e video. Basta cercare la risorsa multimediale di cui si ha bisogno e la si può scaricare gratis e utilizzarla per scopi personali.

Il progetto centrale di Internet Archive è quello denominato Open Library, nato nel 2006 in aperta contrapposizione a Google Libri. Questa immensa biblioteca virtuale ha lo scopo di raccogliere e catalogare ogni singolo volume edito in tutto il mondo. Ogni libro ha una sua scheda, con una breve sintesi e tutte le indicazioni bibliografiche. E, nel caso in cui non ci siano problemi legati al copyright, è possibile scaricarne anche una copia digitale da poter importare in un qualsiasi lettore di libri digitali. Internet Archive dispone di 23 centri di raccolta e scansione, dislocati in tutto il mondo, che servono a raccogliere vecchi volumi, a digitalizzarli e renderli disponibili a tutti gli abitanti del mondo.