Tendenze
È su YouTube

Guardate il mini-horror girato a Clusone: "The Lullaby Man" e quell'inquietante ninna nanna...

Un cortometraggio a basso budget, con un terribile killer mascherato e la Danza Macabra. Produzione dei Burkittsville Brothers

Tendenze Val Seriana, 05 Luglio 2022 ore 18:12

Una terribile figura si aggira per le strade di una piccola cittadina: un uomo mascherato, che si trascina dietro una carrozzina e canta un’inquietante ninna nanna, pronto a mietere vittime nel buio della notte. Sono queste le sequenze che compongono The Lullaby Man, un interessante cortometraggio apparso su YouTube lo scorso 27 giugno che ha già qualche migliaio di visualizzazioni. Il fatto più interessante, però, è che è stato girato a Clusone e nelle riprese si possono distinguere, per chi ha familiarità del posto, diversi luoghi del paese bergamasco.

The Lullaby Man si inserisce nel contesto degli “short horror film”, ovvero brevi pellicole, della durata di appena 3-4 minuti, che vengono girati a basso costo e poi vengono montati e caricati su YouTube o altre piattaforme simili. Il fenomeno ha avuto inizio negli Stati Uniti e nel Nord Europa, diffondendosi poi con le produzioni indipendenti anche ad altri Paesi, tra i quali il nostro.

Il film è stato realizzato dal progetto di produzione indipendente Burkittsville Brothers, con attori Tommaso Coggiola, Alessandro Pavon e Paolo Pezzoli, musiche di Alberto Bordin e direzione di Daniele Bentivegna. A suggerire la location per le scene è stato proprio il clusonese Pezzoli, che ha ritenuto ci potesse essere l’atmosfera giusta, data anche dalla presenza della famosissima Danza Macabra, un ciclo di affreschi sulla facciata dell’Oratorio dei disciplini realizzata dal pittore Giacomo Borlone de Buschis tra il 1484 ed il 1485.

Il dialogo non ha praticamente alcuno spazio in questo cortometraggio: l’effetto di tensione è dato tutto dall’ambientazione e dalle azioni dei personaggi. Al centro c’è il tema dell’inseguimento, un classico dell’horror, che viene accostato ad alcuni elementi potenzialmente perturbanti come la risata improvvisa di un bambino e le immagini della Danza Macabra, che si fa portatrice di un sinistro messaggio per il protagonista.

Gli utenti si sono divisi a riguardo dell’opera: c’è chi ha apprezzato una certa tensione trasmessa dalle sequenze, mentre altri ritengono ci sia ancora un po’ di lavoro da fare per generare un senso di terrore nello spettatore. Va anche ricordato che si tratta di una produzione low budget, per cui si è cercato di dare il massimo con mezzi esigui, inoltre c’è sempre la possibilità di riproporre il soggetto in maniera più convincente, dato che per The Lullaby Man, come dichiarato dallo stesso Pezzoli a MyValley.it, c’è già una seconda sceneggiatura in corso di scrittura. Chissà se “l’Uomo della Ninna Nanna” tornerà a incutere paura tra le vie di Clusone…

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter