Da Luxottica a...

Le 5 big degli occhiali di lusso

Le 5 big degli occhiali di lusso
Tendenze 20 Giugno 2015 ore 14:30

Stando a quanto riportato da un recente studio svolto da Business of fashion, noto sito che si occupa di approfondimenti relativi al mondo della moda, Il mercato dell’eyewear (occhiali) prenderà il volo nei prossimi cinque anni. in questo momento i ricavi che girano attorno a questo settore toccano la quota di 82 miliardi di euro e nei prossimi anni si dovrebbero registrare incrementi pari al 55 percento. Seguendo ancora i dati presentati dal report sopracitato, il 35 percento degli utili è rappresentato dal così detto settore premium, ovvero gli occhiali da vista e da sole disegnati dai brand di lusso. Questa fascia di mercato sarebbe in mano a cinque grandi big, note e conosciute in tutto il mondo. Di seguito, le abbiamo elencate.

 

1) Luxottica

4 foto Sfoglia la gallery

Quest’azienda è stata fondata ad Àgordo nel 1961 da Leonardo Del Vecchio. Durante i suoi primi anni di vita produceva principalmente occhiali per conto terzi, e solo successivamente ha iniziato una produzione per proprio conto. Quotata alla Borsa di New York, Luxottica è una compagnia definita a integrazione verticale, ovvero non solo produce ogni suo prodotto ma si occupa anche della sua vendita. L’attuale portafoglio di Luxottica Grog è composto da 26 marchi, di cui 8 propri e 18 in licenza. Tra i marchi propri ci sono gli occhiali RayBan, Vogue, Persol, Arnette e Revo. I marchi in licenza includono Bulgari, Burberry, Chanel, Dolce & Gabbana, Donna Karan, Prada, Versace e Polo Ralph Lauren. Vanta un fatturato di 7,6 miliardi di euro l’anno.

 

2) Safilo Group

4 foto Sfoglia la gallery

È stata fondata nel 1934 da Guglielmo Tabacchi, dopo che questo aveva rilevato la ditta Carniel a Calalzo di Cadore, prima fabbrica italiana di occhiali istituita nel lontano 1878. Grazie ad un efficiente e dinamico team creativo composto da oltre 150 designer, riesce a immettere sul mercato oltre 3mila nuovi modelli di occhiali all'anno. Tra i marchi che hanno in licenza si possono ricordare Dior, Fendi, Céline e Marc Jacobs. Nel 2014 ha chiuso i conti con un fatturato di 1,17 miliardi di euro.

 

3) Marchon Eyewear

4 foto Sfoglia la gallery

Marchon Eyewear è un’azienda che ha sede negli Stati Uniti. Fondata nel 1983, il portafoglio della società comprende diversi marchi in licenza come Calvin Klein, Disney, G-Star Raw, Karl Lagerfeld e Lacoste, oltre ai propri marchi propri. Pochi giorni fa l’azienda ha anche annunciato estensione dell’accordo con Nike – è una partnership di lunga data, che risale al 1999 - per la produzione e la distribuzione a livello mondiale delle loro collezioni di occhiali da sole e da vista.

 

4) De Rigo

4 foto Sfoglia la gallery

De Rigo è un’azienda italiana fondata nel 1978 a Pozzale di Cadore da Ennio De Rigo e possiede la licenza di famosi e importanti marchi d’occhiali tra cui Jean-Paul Gaultier, Chopard, Furla, Givenchy, Celine, Escada, Tous, Loewe, Ermenegildo Zegna, Switch it, Guess by marciano e Fila. Dopo un 2014 i cui conti non hanno registrato perdite, ha inaugurato il 2015 con «obiettivi molto ambiziosi», ha spiegato l’ad Michele Aracri. Gli obiettivi progetti in questione sono tre: ampliare le filiali all’estero presidiando meglio le Americhe, rinforzare il portafoglio marchi e potenziare la struttura italiana.

 

5) Marcolin

4 foto Sfoglia la gallery

Fondata nel Cadore da Giovanni Marcolin Coffen, nel 1961, anche questa azienda dà lustro e valore all’imprenditoria italiana, molto attiva in questo settore. Tra i marchi di cui possiede la licenza per produrre e distribuire gli occhiali griffati citiamo: Balenciaga, Montblanc, Just Cavalli, Diesel, Dsquared², Hogan e John Galliano.Quest’azienda distribuisce i propri prodotti in 80 Paesi, potendo disporre delle bellezza di circa 30 mila punti vendita. Il suo fatturato si aggira attorno al miliardo di euro l’anno.