Novità

Opera Lab, i fratelli Locatelli scendono a fondovalle (Almè)

Opera Lab, i fratelli Locatelli scendono a fondovalle (Almè)
25 Luglio 2019 ore 09:45

Un locale innovativo, aperto sette giorni su sette, dalle 7,30 alle 21 (ma il lunedì si chiude alle 15). Buono per tutte le ore, con la sorpresa di ricette messe sottovuoto e sempre disponibili anche per l’asporto. Si chiama “Opera Lab” e ha aperto i battenti in questi giorni ad Almè. L’iniziativa è di due intraprendenti fratelli, Nicola e Lorenzo Locatelli, già protagonisti dal 2015 dell’Opera Restaurant sulle tranquille e fresche colline di Petosino, a poca distanza da Almè. La scelta di scendere a fondovalle, in una zona densamente abitata e di passaggio (l’edificio si trova lungo la Statale della Valle Brembana, nella stessa moderna struttura che ospita il supermercato Migross) è una scommessa nella quale i fratelli Locatelli credono molto: «Abbiamo studiato a lungo la formula di questo locale che è sicuramente innovativo – affermano – e con il quale allarghiamo la nostra offerta gastronomica. Un laboratorio, insieme bistrot e caffè».

4 foto Sfoglia la gallery

Il locale è posto su due piani, dall’impronta molto moderna, luminoso, dove vetro e legno sono la cornice di eleganza e praticità. Un locale polivalente. Tutte le ore sono buone per arrivare qui. La mattina, risveglio con il profumo di croissant appena sfornati dalle sapienti mani di Lorenzo, in accompagnamento al caffè Illy. Intorno alle 10 spazio al brunch, la proposta salata con soluzioni golose e accattivanti come omelette fatte al momento, ciambelle di pane, pancake, yogurt. C’è anche un Opera Burger (con carne di fassone piemontese) studiato dai Locatelli brothers.

Formula nuova. Dalle 12 al via la pausa pranzo, con una formula tutta nuova. I fratelli Locatelli hanno deciso di concentrare le loro migliori ricette all’interno di un vaso in vetro, dove racchiudere tutto il sapore delle loro preparazioni. Lo “chef sottovetro” è una delle novità dell’Opera Lab: la ricetta proposta è messa sottovuoto in un contenitore di vetro; può essere conservata in frigo e al momento del consumo bastano due minuti e mezzo di forno a microonde e nulla si perde in fragranza e gusto. In questo modo è possibile sperimentare il servizio di take away, così da poter consumare a casa propria una delle tante ricette proposte. Si tratta di piatti unici sostanziosi (circa 300 grammi), tipo Gnocchetti con ragù di verdure e ricotta di pecora oppure Riso basmati e straccetti di pollo al curry, ma la varietà è ampia e cambia spesso seguendo la stagionalità.

La merenda e l’aperitivo. Un occhio attento anche alla merenda: dalla grande vetrina possono essere scelti pasticcini e vari prodotti preparati in loco, con la possibilità di poterli acquistare per un consumo casalingo. Non manca una lista di centrifughe di frutta e verdure, così come una serie di tè e tisane. Dalle 17.30 il rito dell’aperitivo: Marco Gritti, bartender conosciuto nel territorio bergamasco, preparerà ogni tipologia di cocktail, dai classici internazionali a ricette sfiziose dettate dalla sua fantasia ed esperienza. Ma non solo cocktail, perché in lista ci sono vini di eccellenza e distillati ricercati. Nel periodo estivo possibilità di gustare tutta l’offerta nel bel dehors. Da ricordare infine il prezioso apporto di Simona, moglie di Nicola, che si divide tra il servizio ai tavoli e l’ufficio per la contabilità.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia