Tendenze
Da Bright Side

Sette consigli facili e utilissimi per uscire bene nelle foto al mare

Sette consigli facili e utilissimi per uscire bene nelle foto al mare
Tendenze 25 Luglio 2016 ore 03:45

Estate, tempo di mare, spiaggia, relax e... foto ricordo! Poco importa se scattate con una reflex super professionale o con uno smartphone ultima generazione, le immagini assolate coi riflessi verde-acqua alle spalle, sono, anno dopo anno, immancabili. Purtroppo, a meno che non abbiate il fisico di Gisele Bündchen o di David Gandy e potete sfoggiare attillati costumini bianchi in impeccabili pose ammiccanti, sapete bene come gli scatti a bordo piscina o in riva al mare fanno di tutto, fuorché rendervi giustizia. Se trattenere la pancia quando siete seduti sulla sdraio e voltarvi verso l'orizzonte per evitare le mille facce del controsole non basta ancora, ecco i sette trucchi di Bright Side per avere foto più che accettabili in spiaggia. Anche se non avete i glutei di Belen e gli addominali di Cristiano Ronaldo. Si tratta semplicemente di rispettare alcune regole che fanno la differenza anche nell'ambito della fotografia professionale.

 

1) Punto numero uno: se non volete sembrare molto più larghi di quello che siete, proibite a chi sta scattando di immortalarvi dal basso. È un trucco anche cinematografico: la ripresa dall'alto vi "rimpicciolisce" (per intenderci: i bambini, nel film dell'orrore, vengono sempre ripresi dall'alto, per comunicare la loro piccolezza rispetto alla minaccia che incombe su di loro). Alzate il mento, raddrizzate le spalle e... sorridete!

01

 

2) Ok, ci siamo. Volete anche voi farvi immortalare in una posa semi in movimento, magari con la parte davanti del corpo rivolta al mare e lo sguardo però puntato quasi alle vostre spalle, dritto in macchina. Allora, per evitare l'effetto saccottino, unite le gambe e alzatevi sulle punte dei piedi. Questo vi regalerà una posa molto più ad effetto e farà sembrare le vostre gambe più lunghe.

02

 

3) Foto frontale. Risultato? Posa triste e goffa, figura schiacciata in ogni direzione che tridimensionalità conosca. Provate invece a dare un po' di movimento al vostro corpo: incrociate le gambe, contraete gli addominali e posate le mani sui vostri fianchi. Anche qui, state un pochino in punta di piedi. Foto perfetta assicurata!

03

 

4) Scatto in posa sulla sdraio. Lo sapete, quando ci adagiamo, noi comuni mortali, ogni piccolo cuscinetto di grasso diventa una piega gigantesca, con tanto di ombra propria. Allora, cercate semplicemente di appoggiarvi con delicatezza sul gomito invece che spalmare tutto il peso del corpo sul telo mare. E, mi raccomando, tenete le ginocchia unite.

0420142607112310-610x448

 

5) Foto sulla sdraio parte due. Anche quando state seduti, non aiutate pelle e chiletti di troppo a farvi sembrare l'omino Michelin. State belli dritti, incrociate elegantemente le gambe e utilizzate le mani per coprire tatticamente la pancia. Quella che posate sulla sdraio, evitate di sforzarla come se sopra il polso gravassero quintali: siate leggiadri!

06

 

6) Foto di profilo, naturalmente rischiosissima se - appunto - non portate un'equilibratissima taglia di seno o addominali impeccabili. Provate allora a stare leggermente ruotati verso la macchina fotografica, anche qui posate le mani sui fianchi e alzatevi leggermente in punta di piedi. Ma, soprattutto, tenete la schiena dritta: la gobba è vietatissima!

05

 

7) Eccolo qui, il temibile primo piano. Se non volete avere il gozzo come le maschere medievali e volete evitare l'effetto figurine Panini, optate per una posizione che preveda spalle e busto leggermente ruotati e volto invece rivolto alla fotocamera. Mento leggermente alto per allungare il collo et voilà!

07

Seguici sui nostri canali