Tendenze
Altro che svago e design

Uffici con palestra e biliardino? I dipendenti preferiscono il silenzio

Uffici con palestra e biliardino? I dipendenti preferiscono il silenzio
Tendenze 06 Luglio 2016 ore 11:03

Un tempo offrire uno stipendio più alto bastava per rubare un talento all'azienda concorrente. Oggi si punta tutto sullo svago e sul design. L'ultima tendenza, lanciata dai grandi colossi dell’IT, è quella di sbizzarrirsi sempre di più nella cura degli spazi di lavoro. Dimenticate gli uffici grigi e noiosi, i cubicoli con un paio di foto e una piantina come punto massimo di espressione del loro occupante. Scrivanie e dintorni oggi sono dotati di tutti i comfort e dal design curato nei minimi dettagli. Vntare di lavorare negli uffici più belli del mondo pare possa fare la differenza quando si va a decidere del proprio futuro professionale.

I nuovi uffici - parco giochi. Allora diventa una gara a chi allestisce l'ufficio più bello e divertente, quello in cui tutti vorrebbero lavorare. Non solo biliardini e giardini zen, ma anche pareti bianche sulle quali i dipendenti possono scrivere pensieri e condividere idee (succede davvero, nella sede di San Francisco di Pinterest), scivoli per collegare i piani (sede della Lego a Billund, in Danimarca) o una parete per arrampicata indoor (negli uffici di Trivago, a Düsseldorf). Dall'ufficio al parco giochi è un attimo. Caffè e snack gratis, tavoli da ping pong e sale giochi sono solo l'inizio: il mondo dei benefit aziendali, soprattutto nel mercato del lavoro americano, è molto variegato. Si va dalla copertura dei costi dell'assistenza sanitaria al rimborso delle spese per il matrimonio. E così, i benefit diventano un modo con cui le aziende si differenziano tra loro e uno "strumento di reclutamento". Come scrive Kerry Close Time, la scelta è vantaggiosa per le aziende: mettono un po' di soldi in questi bonus e non negli stipendi perché è più facile rimuovere dei benefit accessori che tagliare la paga di un dipendente. Ma sono davvero ciò che i lavoratori cercano?

01
Foto 1 di 4

La sede di Pinterest.

02 Lego
Foto 2 di 4

La sede della Lego.

04
Foto 3 di 4

La sede di Google.

tumblr_nkbqj22bQ31s3v6soo1_540
Foto 4 di 4

Ma i lavoratori preferiscono la quiete. Una nuova indagine rivela che no: corteggiare i lavoratori con omaggi e spazi eccentrici non è il modo giusto per invogliare i giovani a lavorare nelle proprie società. I lavoratori, anche giovani, sono un po' più convenzionali di quanto pensano i capi delle aziende. Secondo un nuovo rapporto da Oxford Economics, una delle maggiori società di ricerca e analisi commerciale, ciò che i dipendenti vogliono davvero è un po' più di pace e tranquillità. La relazione è stata stilata dopo aver intervistato 1200 lavoratori e aver chiesto loro quali sono i fattori più importanti in un ambiente di lavoro sano. La capacità di concentrarsi e lavorare senza interruzioni è stata classificata al numero uno delle esigenze dal 68 percento dei lavoratori. Seguivano la necessità di spazi in cui comunicare efficacemente con i colleghi e la perfetta integrazione tra le tecnologie I servizi accessori (compreso il cibo gratuito) non sono stati presi in considerazione da nessuno dei lavoratori interpellati.

 

 

La maggior parte degli intervistati (il 74 percento) ha riferito di lavorare in uffici open-space. Grandi stanze dove ci sono molti impiegati insieme, spesso tutti quelli che occupati nello stesso progetto, tranne gli alti dirigenti che hanno uffici personali. Tappeti, moquette o pannelli cercano di assorbire i rumori ma spesso gli elementi di disturbo rimangono e si presentano sotto forma di quel collega che rumina la gomma da masticare o di quell'altro che ha deciso che il momento migliore per parlare con il proprio medico è giusto poco prima di una tua scadenza importante.

Il brusio in ufficio riduce la motivazione sul posto di lavoro perché è un fattore che l’impiegato non può controllare. Precedenti ricerche, citate dal College of humany ecology presso la Cornell University, hanno scoperto che gli impiegati tendono a segnalare il massimo comfort acustico quando i livelli di decibel oscillano fra i 48 e 52 dB. Per intenderci, 30 dB sono il livello sonoro di un sussurro e circa 60 dB il rumore di una conversazione animata. Così, molti cercano di risolvere il problema ascoltando musica con le cuffiette. Isolati e finalmente in pace. Altro che biliardino.

Seguici sui nostri canali