Evento fatto a scale

Millegradini, si scende e si sale Camminata tra sport e cultura

Millegradini, si scende e si sale Camminata tra sport e cultura
Viva Bèrghem 16 Settembre 2017 ore 12:00

La vita è fatta a scale, Bergamo anche. E di roba da vedere ce n’è, tra una scala e l’altra. Senza contare che si finiscono per scoprire degli scorci mozzafiato che altrimenti non si gusterebbero. La Millegradini punta su questo: fare movimento e permettere di accedere a luoghi di cultura, e non solo. Domenica c’è la settima occasione per vivere e conoscere in maniera dinamica la città in tutte le sue componenti.

Tre i percorsi tradizionali proposti a difficoltà decrescente a partire da quello agonistico (valido per il circuito Csi) ai due più tranquilli: l’amatoriale, adatto a chi è abituato a partecipare alle camminate sportive non competitive, e quello turistico tagliato a misura di chi intende soffermarsi maggiormente ad ammirare i luoghi artistici e culturali.

4 foto Sfoglia la gallery

In più, la Zerogradini, percorso sociale assistito che offre la possibilità anche a chi non può salire o scendere scale di visitare comunque alcuni dei luoghi più significativi toccati dall’iniziativa: musei, enti e siti vari, dalla torre dei Caduti al Campanone, dal liceo classico Sarpi al Palazzo del Podestà.

Per una lista completa delle aperture, meglio consultare il sito www.millegradini.it. Dall’anno scorso si è anche aggiunta la Bct - Bergamo City Trail Millegradini - gara regionale Fidal a coppie che grazie alla collaborazione con Runners Bergamo aumenta il livello di adrenalina.

La Millegradini è inserita nella Settimana Europea della Mobilità e offre a chi si iscrive l’utilizzo gratuito dei mezzi pubblici di Atb e Teb. La partenza è fissata alle 9 (per la gara regionale Fidal a coppie alle 7.30) di domenica 17 dalla sede storica dell’Eco di Bergamo, in viale Papa Giovanni XXIII.

Una curiosità: nel percorso turistico sono mille i gradini totali da percorrere, nell’amatoriale mille quelli in salita, nell’agonistico si arriva al numero a quattro cifre facendo la differenza tra i gradini in salita e quelli in discesa.