Da «L'à tecàt sö ü bèl capèl» a...

Dieci frasi in bergamasco sul matrimonio (degli altri)

Dieci frasi in bergamasco sul matrimonio (degli altri)
Viva Bèrghem 30 Settembre 2017 ore 04:30

Se mai avete avuto l'occasione di ascoltare un gruppo di donne che sostano la domenica nella piazza di un nostro paesino, mentre gli sposi hanno appena ricevuto il battesimo del riso, sicuramente sarete venuti a sapere che, pur nella nostra laconicità, analizziamo volentieri anche pregi e difetti dell'umanità. Specialmente i secondi, specialmente quelli altrui.

 

1) L'à tecàt sö ü bèl capèl

Quando uno dei due sposi è notevolmente più ricco dell'altro, scatta automaticamente l'ipotesi del matrimonio a scopo di lucro. Che nessun moto d'affetto può smentire. [Trad. Ha attaccato un bel cappello (al chiodo)]

 

 

2) La stà bé de sò

La sentenza viene emessa quando si pensa che il marito non sia in grado di provvedere al mantenimento di una famiglia. Viene quindi malignamente ricordato che ci penserà lei. [Trad. Sta bene di suo]

 

 

3) L'è stàcia 'nsèma a mès paìs

Lasciata cadere tra un complimento e l'altro, con un'intonazione neutra, è una severa valutazione che deriva da anni di osservazione delle dinamiche relazionali del paese. [Trad. È stata insieme a mezzo paese]

 

 

4) L'è mai stàcia bèla

Giudizio estetico con effetto retroattivo, tende a rassicurare i presenti sul fatto che l'aspetto della donna non è peggiorato nel tempo, ma è sempre stato così. [Trad. Non è mai stata bella]

 

 

5) La gh'à i córegn fina 'n fónd al paìs

Spassionato parere non richiesto sulle frequentazioni giovanili del consorte, ha il non trascurabile pregio di potere essere applicato anche alla parte femminile della coppia. [Trad. Ha le corna fino in fondo al paese]

 

 

6) A l'gh'è sèmper piasìt fà 'l bambo

Scherzosa rievocazione delle imprese attribuibili al giovane seduttore. Se invece è riferita alla donna, cambiano toni e aggettivi. Come ci si può aspettare, in peggio. [Trad. Gli è sempre piaciuto fare lo stupido]

 

 

7) Per mé la spèta zamò

La lieve prominenza del ventre, visibile solo a un occhio esercitato all'osservazione costante e meticolosa, diventa l'inequivocabile annuncio di una gravidanza già iniziata. [Trad. Per me è già incinta]

 

 

8) L'à proàt pò a' con mé

Frase detta con una punta di sdegno dall'amica della sposa che denuncia il meschino e fallito tentativo del neo sposo di attentare alla sua virtù. Sottinteso il fatto che, respinto, si sia dovuto accontentare dell'altra. [Trad. Ha provato anche con me]

 

 

9) I ghe èntra gna per fèr rót

Feroce valutazione sulle affinità elettive della coppia, di solito è pronunciata con tono profetico dall'ex fidanzata respinta, ma anche dal pretendente deluso. Che a volte finiscono per sposarsi tra loro. [Trad. Non c'entrano niente l'uno con l'altra. Lett. Non c'entrano neanche per ferro rotto]

 

 

10) A l'sömèa ol sò nóno

L'eccessiva differenza di età è sempre vista con sospetto, dall'una e dall'altra parte. In questo caso, si scatena la caccia al motivo segreto delle nozze. A cui tutti danno un contributo competente e informato. [Trad. Sembra suo nonno]