impariamo il dialetto

10 frasi in bergamasco sul rientro nel 2020

10 frasi in bergamasco sul rientro nel 2020
Bergamo, 08 Gennaio 2020 ore 17:52

di Vecchio Daino

Come sappiamo noi e il lavoro siamo una cosa sola. Una dedizione che forse si è un po’ allentata nel corso degli anni, ma resta una delle nostre caratteristiche più evidenti. È il motivo per cui tendiamo a perdere un po’ l’orientamento quando trascorriamo un paio di settimane lontani dalla nostra occupazione. Siamo però così saggi da farcene rapidamente una ragione, anche perché c’è sempre qualcosa da fare.

 

1. A l’só piö gna che dé l’è

Abituati al rigoroso metronomo che scandisce le nostre giornate lavorative, ci smarriamo quando viene a mancare l’impegno quotidiano. Per fortuna prima o poi si riprende. [Trad. Non più che giorno sia]

 

2. Ó sèmper lauràt

Ci sono sempre quelli che, per volontà o per necessità, non hanno approfittato come gli altri della lunga pausa invernale. Oggi è l’eccezione, un tempo era la regola. [Trad. Ho sempre lavorato]

 

3. Gh’è sèmper ergót de fà

La nostra genetica laboriosità non si arresta certo per una semplice interruzione del lavoro. Per noi la casa è un cantiere sempre aperto dove migliorie, riparazioni e abbellimenti sono all’ordine del giorno. [Trad. C’è sempre qualcosa da fare]

 

4. Só ‘ndàcc ivià du o tri dé

Sono lontani i tempi in cui era un evento anche solo recarsi in città. Le molteplicità possibilità di viaggiare hanno trasformato le nostri abitudini, e spesso ci rechiamo anche in località esotiche. Naturalmente, non vedendo l’ora di tornare. [Trad. Sono stato via (in vacanza) due o tre giorni]

 

5. Méno mal che m’và a laurà

Per gente come noi l’attività lavorativa è molto più del modo per procacciarsi il necessario. Per questo vediamo con sollievo il ritorno alla normalità, anche perché, purtroppo, qualcuno il lavoro non ce l’ha proprio. [Trad. Meno male che andiamo a lavorare]

 

6. Gh’ó de mètem a bóla

La metafora edilizia è riferita agli eccessi del periodo natalizio, in cui ai tradizionali salami, polenta e coniglio si sono affiancati panettoni, pandori e dolciumi vari. Da lì la necessità di una livella alimentare. [Trad. Devo rimettermi in sesto]

 

7. Ó possàt ü falì

A volte persino per noi il riposo è necessario, anche se ci sono categorie che difficilmente possono dedicarsi alla nobile arte dell’ozio. Vedi alla voce mamme con figli a casa. [Trad. Ho riposato un poco]

 

8. Só stàcc dré ai s-cècc

Qualcuno ha colto l’occasione per passare più tempo con i propri figli. Un’esperienza che a volte può riservare sorprese inaspettate. In alcuni casi, invece, il ritorno al lavoro e a scuola viene accolto con un certo sollievo. [Trad. Ho seguito i ragazzi]

 

9. Ó giràt i nòscc mucc

Anche in inverno gli amanti della montagna non si sono lasciati sfuggire la possibilità di camminare verso le splendide vette che ci circondano, nella pace e nel silenzio che tanto amiamo. [Trad. Ho girato per i nostri monti]

 

10. Impó l’và bé ma issé l’è tròp

Se c’è un tratto che ci caratterizza, questo è il senso della misura. Non siamo particolarmente attratti dagli eccessi, anche se in questo caso non tutti si sono lamentati del lungo periodo di ferie. [Trad. Un po’ va bene, ma così è troppo]

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia