Genio e sregolatezza

10 frasi in bergamasco su Balotelli

10 frasi in bergamasco su Balotelli
30 Settembre 2019 ore 05:00

L’esordio in Serie A del talentuoso e irrisolto campione ha innescato la miccia della discussione nei bar dove, com’è noto, albergano i migliori tecnici e teorici del calcio. Lontano dal carattere bergamasco, tutto metodo e applicazione, Mario divide i tifosi per il suo potenziale infinito e la scarsa continuità. Sostenitori e detrattori si affrontano, dando vita a una dialettica che contribuisce a riempire le serate autunnali.

 

1. ‘N del Brèssa a l’pöl fà bèl

C’è chi pensa che la dimensione provinciale possa giovare al campione inespresso. Meno pressioni, un ambiente più sano e meno distrazioni, come ben sappiamo noi bergamaschi. [Trad. Nel Brescia può fare bene]

 

2. A l’gh’à töt

Il rammarico per la carriera di quello che avrebbe potuto essere un grande giocatore si acuisce quando si elencano le sue doti nel tiro, nel dribbling, nel colpo di testa. E il fisico eccezionale. Sarebbe stato anche un ottimo muratore. [Trad. Ha tutto]

 

3. A l’gh’ìa de ègn ché

Da sempre separati da un’atavica rivalità con i cugini bresciani, alcuni di noi avrebbero preferito che il Balo planasse sulla nostra sponda. Con il Gasp, ci sarebbe stato da divertirsi. [Trad. Avrebbe dovuto venire qua (all’Atalanta)]

 

4. In Nassionàl a l’vederèss bé

Le speranze di rivederlo in Nazionale non sono del tutto svanite, anche alla luce delle prestazioni offensive non stratosferiche dei nostri attaccanti. Chi vivrà vedrà. [Trad. Lo vedrei bene in Nazionale]

 

5. L’è amò zùen

Detto da vispi ottuagenari frequentatori di bar non è esattamente un complimento. Ma indubbiamente un calciatore che non ha superato la soglia dei trent’anni ha ancora molto da dare. [Trad. È ancora giovane]

 

6. A l’s’è brusàt

Aspra la condanna di chi critica il suo comportamento, spesso e volentieri sopra le righe, in campo e fuori. E si sa che a noi non piacciono le sbambossade. [Trad. Si è “bruciato”]

 

7. A l’gh’à mia ‘l có

Per quanto il nostro sia fortissimo anche di testa, è il contenuto che lascia perplessi molti di noi. Da qui la critica, anche perché avere senno per noi bergamaschi è un prerequisito necessario. [Trad. Non c’è con la testa]

 

8. Adèss l’è tròp vècc

Per uno che calcava i campi di calcio di Serie A in giovanissima età è trascorso molto tempo dagli esordi, e questo può portare a un giudizio ingannevole che solo il campionato può smentire. [Trad. Adesso è troppo vecchio]

 

9. A l’cambierà gna mai

Sentenza emessa scuotendo la testa, davanti a ogni episodio che conferma il suo carattere difficilmente domabile. Qualcuno pensa quindi che l’alternanza di illusione e disillusione non finirà mai. [Trad. Non cambierà mai]

 

10. A l’zögherà bé ü mis

Memori di altri esordi di Mario in campionati diversi, alcuni profetizzano una buona partenza e una mancanza di costanza. La prima parte sembra già realizzata, per la seconda non ci resta che attendere. [Trad. Giocherà bene un mese]

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia