Da «Guide dóma de nòcc» a...

Le dieci frasi dei bergamaschi sulle partenze intelligenti (forse…)

Le dieci frasi dei bergamaschi sulle partenze intelligenti (forse…)
03 Agosto 2019 ore 04:00

Intelligenti lo siamo di natura, e tendiamo a dimostrarlo. Per esempio, quando si tratta di programmare il viaggio delle vacanze in auto. La nostra proverbiale prudenza ci induce a esaminare in ogni dettaglio il percorso, per evitare sorprese. Che il risultato non sia sempre quello che ci attendiamo, fa parte dell’imprevedibilità della vita.

 

1. Guide dóma de nòcc

Insofferenti al caldo e poco inclini all’uso del dispendioso condizionatore, a volte scegliamo di viaggiare con l’oscurità. Del resto siamo abituati a sveglie antelucane. [Trad: Guido solo di notte]

 

2. Pórte dré l’aqua e ‘l maià

Paventando colonne di auto immobili sotto il sole rovente, portiamo con noi l’indispensabile per sopravvivere alcuni giorni in completa autonomia. Spesso, però, eccediamo nella quantità. [Trad: Mi porto l’acqua e il cibo]

 

3. Parte de lönedé

C’è sempre qualcuno più scaltro di altri. Come chi sceglie di rinunciare a un paio di giorni di ferie per evitare i famigerati bollini rossi o neri. Se però in molti la pensano come lui, l’effetto è vanificato. [Trad: Parto di lunedì]

 

4. Fó i stradèle

Esistono alcuni automobilisti che conoscono a menadito tutto lo sviluppo della rete stradale nazionale. Così si avventurano in percorsi improbabili e arrivano a destinazione in un tempo doppio rispetto al normale, ma felici per la loro originalità. [Trad: Faccio le strade secondarie]

 

5. Ghe arde al navigadùr

I più prudenti non mancano di analizzare minuziosamente percorsi, alternative, possibili soste ed eventuali punti di ristoro. Una pianificazione militaresca che però, se è condivisa da tutti, si rivela inutile. [Trad: Mi affido al navigatore]

 

6. Fó dormì i s-cècc

Operazione inevitabile se non si vuole trasformare il viaggio in un infernale odissea fatta di soste continue, giochi che svolazzano nell’abitacolo, liti feroci e improvvise che scoppiano nei momenti meno opportuni. [Trad: Faccio dormire i bambini]

 

7. La mé fómna la me té dèst

Poco ciarliero e con una soglia di attenzione ridotta al minimo se a parlare è la consorte, il marito bergamasco in questa occasione ne stimola addirittura la conversazione. La moglie, dal canto suo, non ha nessuna difficoltà ad accontentarlo. [Trad: Mia moglie mi tiene sveglio]

 

8. Prima pórte la màchina del mecànech

Scrupolosi e prudenti, sentiamo la necessità di affrontare ogni viaggio con le dovute precauzioni. Salvo imprecare quando il controllino in officina è un salasso che intacca le nostre riserve per le vacanze. [Trad: Prima di partire porto la macchina dal meccanico]

 

9. A m’gh’à dré pò a l’cà

Non potremmo mai abbandonare a casa il nostro fedele amico, che ci segue anche nelle trasferte estive. Normalmente è il compagno di viaggio che crea meno problemi. [Trad: Ci portiamo anche il cane]

 

10. Stó a cà che l’è mèi

Dopo aver considerato a lungo i pro e i contro, analizzato percorsi e spese, verificato traffico e condizioni meteo, alcuni di noi traggono la conclusione che, tutto sommato, si sta bene anche nella propria casa. [Trad: Sto a casa che è meglio]

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia